Olimpiadi: quote e pronostici candidatura 2020
Serie A: OK Inter, Lazio e Lecce; Napoli e Juve fermate dal pariPrecedente
Australian Open - i pronostici del 18 Gennaio: è il turno di Nadal, Isner e LopezProssimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

Olimpiadi: quote e pronostici candidatura 2020

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo
Olimpiadi: quote e pronostici candidatura 2020

E’ una lunga volata che si concluderà soltanto il 7 settembre del prossimo anno quando durante il congresso del CIO a Buenos Aires verrà comunicata ufficialmente la città scelta per ospitare le Olimpiadi estive del 2020, anche se in mezzo ci sono due passaggi importanti come la lettera formale di garanzie al Cio (entro il 15 febbraio) e la scelta ufficiale delle candidate.

Il Comitato Olimpico internazionale già a maggio probabilmente ridurrà la rosa che ora vede sei città, alcune delle quali candidature molto forti. Così potrebbero sparire ancora prima di arrivare al ballottaggio serio sia Baku che Doha, per motivi differenti (visto che la seconda garantirebbe comunque la copertura economica) e il novero si ridurrebbe ai nomi di Roma, Madrid, Istanbul e Tokyo.

I bookies per il momento non sembrano avere grossi dubbi, anche se le prime tre sono bancate con quote abbastanza vicine: favorita al momento resta la capitale nipponica, che ha già ospitato i Giochi nel 1964, ed è quotata a 2,80 mentre Madrid segue a 3,40 e Roma a 3,60. Baku e Doha vengono proposte a 11,00 con Istanbul addirittura a 13,00 e quindi già sin d’ora potenzialmente tagliata fuori anche se non lo facesse il Cio fra quattro mesi.

Il presidente del Coni, Gianni Petrucci, è convinto di farcela ma ancora di più che non ci saranno problemi ad ottenere l’appoggio del governo alla candidatura e lo ha ribadito a Radio Uno: “Se nel Paese si parla di ‘Fase 2’ perché non possono rientrarci le Olimpiadi, la più grossa manifestazione che si possa organizzare nel mondo sotto tutti i punti di vista? Sulla carta siamo i più forti fra tutte le nazioni che concorrono ai Giochi e non vedo elementi negativi. E poi c’è una grande voglia di rialzare la testa, di far vedere che non siamo quelli che tanti altri ci definiscono”.

Petrucci è anche contro i gufi che parlano di macerie a livello di bilancio lasciate dalle Olimpiadi: “La nostra è una situazione completamente diversa da quella della Grecia. Loro avevano già debiti in precedenza e poi nello stesso periodo organizzarono mondiali di basket, mondiali di atletica leggera e mondiali di nuoto, indebitandosi ulteriormente. Ci sono esempi positivi di città come Barcellona e Torino che sono cambiate in meglio dopo le Olimpiadi. E pensate che Roma gode ancora dei lavori effettuati per le Olimpiadi del ’60”.

Il nostro pronostico? Ci proviamo, anche se  in diciotto mesi potrebbe davvero cambiare tutto complice la situazione dei mercato internazionali: vincerà Madrid su Roma.

Articolo   0 Commenti