BASKET – NBA – COLPACCIO BOSTON, INCREDIBILE RIMONTA. Peccato per quel punticino…
EURO 2008 - LE SINGOLE DEL GIORNOPrecedente
EURO 2008 - OLANDA - FRANCIA: DIPENDE ANCHE DA VOIProssimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

BASKET – NBA – COLPACCIO BOSTON, INCREDIBILE RIMONTA. Peccato per quel punticino…

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo
BASKET – NBA – COLPACCIO BOSTON, INCREDIBILE RIMONTA. Peccato per quel punticino…

bostanello.jpgthe-finals.jpgIncredibile impresa dei Celtics che, sbancando per 97 a 91 lo Stalpes Center ( un solo punto ha mandato in fumo la nostra multipla mista da più di 20 punti di quota totale ), ipotecano il titolo Nba dopo 30 anni di digiuno. Chiunque l’avesse immaginato, un anno fa, quando a Beantown Pierce si struggeva per una serie di 18 sconfitte consecutive e Garnett e Allen mancavano i playoff con le rispettive vecchie franchigie, sarebbe stato considerato pazzo. Ma i big-three, questa magica combinazione di talento e altruismo, potrebbero coronare, in gara-5 a Boston, il sogno di dieci anni di carriera. Boston espugna LA in rimonta, recuperando negli ultimi due quarti uno svantaggio di 18 punti accumulato nella prima metà di gara (ma erano 24 sul 45-21 con tripla di Vujacic nel secondo quarto), quando Bryant e compagni avevano raggiunto baldanzosamente lo spogliatoio sul 58-40. “Sì, posso fiutare l’anello”, ha commentato un raggiante Kevin Garnett a fine partita, dopo aver contribuito con un’ennesima doppia-doppia da 16 punti e 11 rimbalzi. Più cauto, invece, Paul Pierce, che dopo l’incolore gara-4 ha marcato una prestazione da 20 punti e 7 assist: “Non voglio gioire prima del tempo. Ora andremo a Boston e vedremo di portare a casa gara-5. Solo allora potrò dare libero sfogo a tutta la mia gioia. Questa sera abbiamo ottenuto una vittoria storica, giocando una di quelle partite da mettere in cineteca e riguardare fra qualche anno con i figli. Ma non voglio aggiungere altro, almeno per il momento”. Pierce dice bene: nessuna squadra, in una serie di Finali NBA, è mai riuscita a recuperare uno scarto di 15 punti dopo il primo quarto e, secondo l’almanacco delle statistiche americane, si tratta della più grande vittoria in rimonta dal 1971. Ma, ciò che più importa, è che nessuno è mai riuscito, nelle Finals, a recuperare la serie una volta in svantaggio 3-1. Per Ray Allen, il terzo dei big-three, quello che più ha faticato in questi playoff salvo poi fiorire nella serie finale, 19 punti e 9 rimbalzi, compreso uno spettacolare canestro in reverse che ha coronato il successo biancoverde sul finire di gara. Kobe Bryant non ha ripetuto la straordinaria prestazione di gara-3, fermandosi a 19 punti con un modesto 6/19 dal campo (ha chiuso a 0 il primo tempo); altrettanti punti per Lamar Odom (15 dei quali nel prima metà di gara, quando i gialloviola bucavano a ripetizione la difesa biancoverde aprendo il campo per buone conclusioni dal perimetro), e doppia-doppia da 17 e 10 per Pau Gasol. In svantaggio di 20 punti alla metà esatta del terzo quarto, Boston piazza un incredibile parziale di 21-3 (10-1 negli ultimi due minuti) propiziato da due triple di Eddie House (chiuderà con 11 punti in 25 minuti, ampiamente utilizzato da Rivers per i problemi alla caviglia di Rondo) e da una schiacciata tonante di PJ Brown. Leon Powe perfeziona l’aggancio a quota 73 con 9:05 sul cronometro: Bryant risponde con una schiacciata in transizione per restituire ossigeno ai gialloviola (81-77), ma House replica infilando un canestro pazzesco in arresto e tiro dall’angolo dando ai Celtics il primo vantaggio della partita (84-83) a poco più di 4 minuti dalla sirena. Allen e Garnett portano i biancoverdi sul +5 (88-83) prima della reazione di Bryant (88-87), ma Posey viene pescato nell’angolo da Allen per una tripla fondamentale sulla testa di Gasol (92-87). Fisher risponde con un piazzato (92-89) ma è ancora Allen a mettere il sigillo sulla partita quando brucia Vujacic in penetrazione e appoggia al vetro in reverse evitando l’aiuto difensivo di Gasol (97-91).

Fonte – it.eurosport.yahoo.com

Articolo   0 Commenti

BASKET-PRONOSTICI

Basket: quote e pronostici Final Eight Coppa Italia

Basket: quote e pronostici Final Eight Coppa Italia   0

Il campionato di basket lascia spazio questo weekend alla Final Eight di Coppa Italia che forse mai come quest’anno si annuncia aperta a diversi esiti. Ecco i consigli di Betpronostico [...]