pronostici champions league, scommesse champions league, 6a giornata di champions league, martedi di champions, juventus - bayern monaco, zurigo - milan, amauri, diego, del piero, giovinco, marchisio, melo, chiellini, buffon, ronaldinho, pato, borriello, seedorf, pirlo, ribery, robben, toni, vonlanthen, leonardo, ferrara
CALCIO - LE SINGOLE DEL GIORNO 8/12Precedente
CALCIO - LE MULTIPLE DEL GIORNO 8/12Prossimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

Sticky: CALCIO – CHAMPIONS LEAGUE – 6a Giornata – Milan e Juve, non si può più sbagliare…

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo

Juventus – Bayern Monaco – il ns. pronostico 1x (1.32) – 1 (2.20) – Goal (1.75)

Pessima notizia per Ciro Ferrara alla vigilia del match decisivo della Juventus in Champions League: contro il Bayern Monaco, nella gara che i Bianconeri non possono permettersi di perdere, Chiellini non ci sarà. Il centrale difensivo della Juve ha completato tutti i 90 minuti nel match di sabato sera vinto 2-1 contro l’Inter, ma oggi non si è potuto allenare a causa di un risentimento al polpaccio. Dovrà restare ai box per 20 giorni, lo rivedremo nel 2010. Al suo posto è pronto Legrottaglie, che farà coppia con Cannavaro. “Ho piena fiducia in Legrottaglie, che domani giocherà, ma avrebbe comunque giocato anche se Giorgio fosse stato disponibile“. Esordisce così Ferrara in conferenza stampa, con la platea che rimane un po’ sorpresa. L’atmosfera è comunque tesa, la posta in palio altissima dal punto di vista sportivo come da quello economico. “Qui ci si gioca la qualificazione e tanti altri aspetti importanti, per la squadra e per la società: è una finale vera e propria, per noi come per il Bayern… Entrambe le squadre dunque cercheranno di imporre il loro gioco per raggiungere l’obiettivo”. La Juve, però, non può pensare di scendere in campo per il pareggio. “La ricerca del pari non è nel dna delle grandi squadre – sottolinea Ferrara – quindi scenderemo in campo per vincere la partita”. E poi c’è il Bayern, una squadra che “ha dei giocatori che possono essere pericolosi in attacco, ma non credo che in avvio si butteranno in avanti senza pensare. Penso piuttosto che cercheranno di mantenere l’equilibrio per poi colpire al momento giusto”. Franck Ribery non ci sarà, così come Luca Toni, ma il Bayern rimane una squadra pericolosa, con Gomez e Olic candidati a partire titolari supportati dalla fantasia di Arjen Robben, il cui impiego dal primo minuto è ancora fortemente in dubbio, anche se Ferrara la pensa diversamente: Mi aspetto di vederlo in campo, perché nell’ultima partita è entrato nel secondo tempo è ha fatto molto bene”. Per quanto riguarda la formazione bianconera, il tecnico della Vecchia Signora sembra orientato a confermare l’undici che ha battuto l’Inter, Chiellini ovviamente escluso. Si profila dunque un’altra serata in panchina per Mauro German Camoranesi, non adattissimo allo schema a rombo: “Ha giocato esterno destro del rombo anche in avvio di stagione - puntualizza Ferrara -, quindi può certamente fare quel ruolo, ma rimane anche un’opzione in posizione di trequartista”. Trezeguet rappresenterà invece l’arma letale per il finale di gara, qualora le cose dovessero mettersi male. La chiave della partita contro il Bayern, però, non sarà tattica, ma psicologica. “La Juventus ha sempre avuto una mentalità combattiva che ci ha spinto ad ottenere grandi risultati - conclude Ferrara -. Abbiamo fatto qualche brutta partita, ma stiamo crescendo e ora ci serve un ultimo passo avanti per ottenere una certa costanza di risultati”. Gli fa eco capitan Alex Del Piero: Dovremo scendere in campo con gli stessi stimoli che avevamo sabato sera contro l’Inter. Nelle grandi partite serve una concentrazione superiore alla media e questa è una delle caratteristiche che fanno la differenza: bisogna saper soffrire quando c’è da soffrire, dando poi sfogo alle qualità tecniche dei singoli”. Al termine della conferenza stampa bianconera, però, arriva un’altra notizia terribile per i tifosi della Juve: anche Gigi Buffon rischia di saltare la partita più importante di questa prima metà di stagione. La risonanza magnetica ha confermato la rottura del menisco del portiere della Nazionale che convive con il dolore da un mese abbondante e aveva già programmato l’operazione (con il conseguente stop di 40 giorni) proprio il giorno dopo la sfida contro il Bayern. Il riacutizzarsi del problema potrebbe costringerlo a lasciare i guanti a Manninger già per il match contro i Bavaresi, anche se Buffon vorrebbe stringere i denti ancora una volta. Il verdetto arriverà solo nella rifinitura pre-partita, ma per ora è allarme!

Zurigo – Milan - il ns. pronostico 2 (1.36) – Over (1.60)

Quello dei rossoneri sembra, sulla carta, l’impegno più abbordabile. Casualità: il Milan non perde un match ufficiale proprio dall’andata in Champions con gli svizzeri. Da quello 0-1 sembra essere passata una vita, anche per gli elvetici, che in Champions hanno preso una scoppola dietro l’altra e in campionato continuano a perdere colpi, ultimo l’1-0 subito nel derby con il Grasshoppers con tanto di quart’ultimo posto in classifica. La formazione del Milan è praticamente fatta: con Zambrotta squalificato sugli esterni giocheranno Abate a destra e l’ottimo Antonini visto contro la Samp a sinistra. Per il resto solito 11 all’insegna del 4-2 e fantasia. Unico dubbio Ronaldinho, che ha ancora dolore al flessore della coscia sinistra. La sua presenza non è sicura, quello che è certo è che il brasiliano farà di tutto per esserci. Se vincono i rossoneri passano agli ottavi. In caso di pareggio bisognerà capire invece quello che succede nella battaglia del Velodrome tra OM e Real Madrid. La sensazione però è che non ce ne sia bisogno.

Sulle partite fonte – eurosport.it

Articolo   0 Commenti

CALCIO-COPPE EUROPEE

Centrata la singola AIK – Dnipro!

Centrata la singola AIK – Dnipro!   0

Centrata la singola europea di ieri: grazie alla vittoria del Dnipro per 3-2 sul campo dell'Aik Stoccolma sono stati centrati entrambi i risultati proposti per la giocata singola: il 2, quotato [...]