Champions League, probabili formazioni di Milan-Real Madrid e Basilea-Roma
Champions League, le multiple del 2 Novembre 2010Precedente
Champions league, le multiple del 3 Novembre 2010Prossimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

Champions League, probabili formazioni di Milan-Real Madrid e Basilea-Roma

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo
Champions League, probabili formazioni di Milan-Real Madrid e Basilea-Roma

Turno impegnativo per le due italiane impegnate quest’oggi in Champions. La quarta giornata, infatti, anche se non decreterà l’esito definitivo dei gironi, metterà Milan e Roma nella condizione di doversi sudare il passaggio del turno, o in quelle di poter tranquillamente veleggiare verso gli ottavi.

Back in White –  Josè Mourinho torna a Milano di bianco Real vestito e spera di replicare il 2-0 inflitto senza troppi complimenti ai rossoneri due settimane fa, chiudendo cosi il discorso qualificazione e primo posto. Sebbene il portoghese tenda a minimizzare le implicazioni che il suo ritorno a Milano porta con sè, è facile intuire che per lui non sarà una partita come le altre:  d’altronde le sue squadre si sono sempre distinte quando i riflettori si accendono. Lecito aspettarsi dunque grande intensità e concentrazione. Tolti di mezzo i “muertos”, le “riserve” (gente come Benzema, per dine uno) protagoniste del passo falso nella coppa nazionale, in campo andrà la formazione tipo, salvo il lungodegente Kakà

Salto di qualità – Il Milan dovrà mostrare  ben altra consistenza rispetto all’andata, ma anche rispetto all’inconcludenza vista contro la Juventus sabato. Acque tutto sommato serene in casa rossonera. Ibrahimovic, immodesto come sempre, suona la carica affermando che la sua squadra ha la possibilità di rendere pan per focaccia al Real.Allegri in conferenza stampa ostenta tranquillità affermando che spesso al Milan manca solo il gol, non la creatività; alcuni d’altro canto gli rimproverano un gioco ancora latente dopo ormai diversi mesi. La sensazione è che il livornese tecnico rossonero abbia davvero la possibilità, con un risultato di prestigio, di compiere un salto di qualità, innanzitutto personale, che riproietterebbe il Milan tra le grandi o potenziali tali. In campo, certificato il rientro di Thiago Silva, dovrebbe tornare Ronaldinho (riposo per Robinho),  Pippo Inzaghi potrebbe partire dall’inizio al posto di Pato, mentre Seedorf a centrocampo garantirà maggior sagacia rispetto all’energico ma spesso sconclusionato K.P.Boateng.

Probabili formazioni

MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Zambrotta, Nesta, Thiago Silva, Antonini; Gattuso, Pirlo, Seedorf; Ronaldinho; Ibrahimovic, Inzaghi.
REAL MADRID (4-2-3-1): Casillas; Ramos, Pepe, Carvalho, Marcelo; Xabi Alonso, Khedira; Ronaldo, Ozil, Di Maria; Higuain.

Ultima chiamata – La Roma di Ranieri deve svegliarsi: un brutto avvio di campionato, due tonfi su tre in Champions, problemi societari e tensioni interne: tutti gli ingredienti della polveriera ci sono. Al geniere Ranieri il compito di tenere le polveri bagnate. E chi vorrebbe essewre nei suoi panni? La settimana che porta al derby prevede, per i giallorossi, il crocevia elvetico di Basilea, la squadra che due settimane fa, col suo gioco essenziale ed operaio, li mise alle corde all’Olimpico conquistando un fondamentale successo per 3-1, che livella la corsa al secondo posto del gruppo E: al giro di boa, le tre concorrenti sono tutte a  3 punti. Fondamentale, dunque, sarà vincere, e vincere bene. Per far questo il testaccino si affida alla rabbia di capitan Totti, grande assente del prossimo derby, al centro in queste ore di pesanti interrogativi perfino da parte dei suoi tifosi. Tassativo invece Ranieri, che ha fiducia nel fatto che il suo numero 10 possa aiutare la Roma a trovare una vittoria rigenerante. Le tante assenze (Pizarro, Taddei, Brighi, Mexes) costringono a limitare il turnover.

Pretattica- Assente il solo Zua, invece, nel Basilea di Fink, che riempie di elogi i giallorossi dichiarandoli favoriti: in realtà la sua squadra nell’unica gara giocata in casa ha tenuto sotto scacco per 85 minuti il Bayern, e lo scorso anno proprio di questi tempi gli svizzeri inflissero un pesante 2-0 proprio alla Roma. Inoltre la squadra ha appena conquistato il primato nel proprio campionato e si concentra ora su un gran sogno: il passaggio agli ottavi i Champions.

Probabili formazioni

BASILEA (4-4-2): Costanzo; Inkoom, Abraham, Ferati, Safari; Shaqiri, Huggel, Yapi Yapo, Stocher; Frei, Streller.
ROMA (4-4-2): Julio Sergio; Cassetti, Burdisso, Juan, Riise; Menez, De Rossi, Simplicio, Perrotta; Totti, Vucinic.

immagine fornita da lovefooty.net

Articolo   0 Commenti

CALCIO-COPPE EUROPEE

Calcio, probabili formazioni della 42esima giornata del 18 e 19 maggio

Calcio, probabili formazioni della 42esima giornata del 18 e 19 maggio   0

Sabato 18 maggio SAMPDORIA-JUVENTUS ore 20.45 Sampdoria (3-5-2): Da Costa, Mustafi, Gastaldello, Castellini; Rodriguez, Munari, Maresca, Poli, Poulsen; Sansone, Icardi. A disp.: Romero, Berni, Savic, Palombo, Berardi, Obiang, Estigarribia, Maxi Lopez, Eder. All.: [...]