CALCIO – SERIE A – Anticipi 14a Giornata – La Juve vuole ricominciare a vincere, Zenga rivuole il Catania casalingo…
CALCIO - LE MULTIPLE DEL GIORNOPrecedente
CALCIO - LE SINGOLE DEL GIORNOProssimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

Sticky: CALCIO – SERIE A – Anticipi 14a Giornata – La Juve vuole ricominciare a vincere, Zenga rivuole il Catania casalingo…

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo

logo-seria-a-2008.jpg“Per noi gli esami si susseguono in continuazione e siamo pronti ad affrontarli: quello di domani con la Reggina è uno di quelli che mi preoccupano di più”. Nel rituffarsi nel campionato Claudio Ranieri ritorna a considerare le difficoltà del calcio italiano rispetto a quello europeo: “La Reggina gioca in modo rapido, palla a terra e si rende spesso pericoloso. Noi vogliamo vincere ma sappiamo che per ottenere i tre punti ci serve sempre una grande prestazione, perché non siamo cinici”. Ancora rinviato il rientro di Cristiano Zanetti, che non figura nemmeno stavolta nella lista dei convocati. Ranieri esclude per l’ennesima volta un ritorno sul mercato a gennaio: “Tutti i nostri assenti importanti rientreranno, siamo fiduciosi”. Con la Reggina Amauri si riprende il posto da titolare al fianco di Del Piero, maglia da titolare in vista anche per Camoranesi dopo la buona prova offerta con lo Zenit. Ancora panchina per Giovinco, che comunque per Ranieri rimane incedibile nonostante lo scarso utilizzo in questa prima parte di stagione: “Sta andando bene, continua a essere una prima scelta”. Ranieri fa bene a non sottovalutare l’impegno con la Reggina, una delle squadre più in forma del campionato. I due successi con Udinese e Atalanta hanno rinfrancato l’undici di Orlandi, che ha abbandonato in due settimane prima l’ultimo posto e quindi le zone calde della classifica. Il rientro di Cozza e la ritrovata vena realizzativa di Corradi hanno permesso ai calabresi di uscire da una situazione molto difficile. C’è moderato ottimismo alla vigilia della dura trasferta diTorino, come si legge nelle parole diBruno Cirillo: “Abbiamo più fiducia e consapevolezza dei nostri mezzi. Chiunque giocherà darà il massimo. Dovremo essere bravi ad essere stretti in difesa e a centrocampo. Il mister si è raccomandato di evitare i falli fuori area perché un grande campione come Del Piero è sempre pronto a castigarti. Ma anche noi abbiamo il nostro Cozza, che può rispondere alle punizioni di Alex”. Le premesse per assistere a una buona partita sembrano esserci tutte. Neve permettendo. Noi consigliamo di giocare Over (1.70).

Il Massimino attende l’ennesima grande partita della formazione di Zenga per continuare a volare nelle zone alte della classifica. Il Lecce cerca invece di risollevare una situazione che si sta facendo via via sempre più complicata graduatoria alla mano. Si può riassumere così la partita di Catania che apre il 14° turno di Serie A fra i padroni di casa e i giallorossi di Beretta. Con 21 punti nelle prime 13 giornate, Zenga sta conducendo un campionato al di là di ogni più rosea aspettativa: e il valore aggiunto sembra essere proprio il Massimino. Considerando anche le due partite di Coppa Italia, i siciliani hanno vinto 8 gare su 9 fra le mura amiche, con l’unica sconfitta rimediata contro l’Udinese (0-2, ndr) lo scorso 29 ottobre. Per la sfida contro il Lecce, Zenga ha intenzione di dare fiducia a Morimoto, che affiancherà in attacco il duo che per il momento ha dato le maggiori garanzie, formato da Paolucci e Mascara. A Ledesma, una delle più belle scoperte di questo Catania, le chiavi del centrocampo. In difesa, indisponibile Terlizzi, la coppia di centrali sarà Stovini-Silvestre. Castillo, e non Cacia, in attacco con Tiribocchi. Questo sembra aver deciso Beretta dopo l’ultimo allenamento. Il Lecce non vince dal 28 settembre scorso (2-0 contro il Cagliari, ndr), e nelle ultime otto ha collezionato la miseria di cinque punti. L’allenatore dei pugliesi schiererà i suoi secondo il consueto 4-4-2 con Caserta e Munari larghi sulle fasce, e Giacomazzi e Zanchetta in mediana. Dietro l’unico ballottaggio è quello per il ruolo di terzino destro: Polenghi o Antunes? Noi crediamo nell’ennesima prova gagliarda dei catanesi 1 (1.82) e a una partita ricca di Goal (1.75).

Sulle partite fonte – Eurosport.it

Articolo   0 Commenti