pronostici 22a giornata Serie a, scommesse serie a, anticipi 22a giornata serie a, napoli-genoa, bari-palermo, barreto, meggiorini, almiron, ventura, castillo, abel hernandez, miccoli, pastore, delio rossi, mazzarri, dossena, quaqliarella, hamsik, cigarini, suazo, palacio, rossi, gasperini, probabili formazioni 22a giornata serie a
CALCIO - SERIE B - Recuperi 19a Giornata - Ottime occasioni per Mantova e Sassuolo...Precedente
CALCIO - LE MULTIPLE DEL GIORNO 30/1Prossimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

Sticky: CALCIO – SERIE A – Anticipi 22a Giornata – Bari-Palermo profuma d’Europa, il Napoli ospita il Genoa: sarà la volta buona???

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo

Bari-Palermo – il ns. prono Goal (1.70) – x2 (1.50) – x (3.10)

Una partita per continuare, una partita per ripartire: Bari-Palermo è la sfida delle grandi occasioni, per i rosanero per proseguire nel volo verso l’Europa che conta, per i galletti per re-ingranare dopo un periodo non particolarmente entusiasmante (2 pareggi e 2 sconfitte nelle ultime 4 uscite). Il Palermo viene dal brillante successo casalingo contro la Fiorentina che ha lanciato la squadra di Delio Rossi al diretto inseguimento del quarto posto e scoperto il vero talento di Hernandez, mentre il Bari di Ventura si lecca le ferite dopo il sanguinoso ko esterno a Bologna. “La partita contro la Fiorentina è stata bellissima - commenta Antonio Nocerinoci ha regalato soddisfazioni a livello di gruppo, ma già da sette partite stiamo cercando di dare continuità ai risultati perché siamo una squadra concreta. Adesso c’è tanta voglia di riconfermarci sabato a Bari, sappiamo che affronteremo un’ottima formazione che gioca un buon calcio, dobbiamo avere rispetto ma è necessario scendere in campo al San Nicola con la convinzione di poter gestire noi la gara”. “L’arrivo di Delio Rossi ci ha portato nuova linfa - è invece il commento di Walter Sabatini, il ds rosanero – L’Europa? I nostri obiettivi per quest’anno sono gli stessi di inizio stagione: vogliamo essere competitivi e giocarci le nostre carte nello sprint finale. Sabato il Palermo andrà a Bari, sul campo della vera rivelazione di questo torneo, per noi sarà molto difficile, dovremo affrontare questa avversaria con molta concentrazione”. Sul fronte del mercato, invece, Sabatini ha parlato di Hernandez, giocatore sul quale il Palermo è pronto a investire molto nel futuro, di Simplicio, che passerà alla Roma soltanto a fine contratto, e di Cavani, che potrebbe partire in estate. Animi discordanti, invece, in casa Bari: se da una parte la sconfitta contro il Bologna ha indubbiamente abbassato il morale della squadra, la partita contro il Palermo viene anche vista come il momento giusto per ripartire. “Puntiamo solo alla salvezza - osserva Massimo Donati - il nostro obiettivo restano i 40 punti per rimanere in A. E’ chiaro che abbiamo voglia di stupire ancora, ma fare bene e poi perdere non serve a niente”. “Contro il Palermo ripartiremo - è invece il commento più positivo di Bonucciaffronteremo una squadra importante e credo che sia l’avversario ideale per dimostrare che quanto successo domenica è stato solo un caso. Miccoli e Hernandez? Non lasceremo spazi”.

 

Napoli-Genoa – il ns. prono Goal (1.75) – x (3.30) – ris. esatto 1 – 1 (7.00)

 

Genova torna nella vita di Walter Mazzarri. Ma non nelle vesti della ex Sampdoria, besì sotto le sembianze del Genoa. Sabato sera alle 20:45, nella terza giornata di ritorno di serie A, il suo Napoli ospiterà al San Paolo il Grifone e proverà a sfatare il tabù: battere i rossoblù. Gli azzurri, infatti, dal loro ritorno in serie A non hanno mai vinto contro il Genoa. Quattro sconfitte su quattro gare, questo è il bilancio dei partenopei che possono consolarsi solamente per i due pareggi ottenuti in serie B. L’ordine sabato sera, dunque, sarà vincere e farlo tra le mura amiche del San Paolo avrebbe un sapore speciale. La cura Mazzarri ha funzionato, il Napoli è quarto con 37 punti, a una sola lunghezza dalla Roma e a tre dal Milan. Sognare l’Europa, dunque, è più che lecito. Ma Mazzarri tiene i piedi per terra. “E’ una partita importante come tutte le altre. Lo dico sempre: ogni gara è una finale con una storia a sè – si limita a dire e incita i suoi -. La squadra non deve mai perdere di vista l’obiettivo: crescere, migliorare, dare continuità ai risultati. Il Genoa è tornato in forma: domani dovremo essere al top per fronteggiare una squadra che fa della corsa uno dei suoi punti di forza”. Reduce dalla vittoria per 2-0 con l’Atalanta domenica scorsa e il mercoledì precedente dal pareggio per 1-1 con il Bari, il Genoa è ottavo a 31 punti, è in corsa per un posto in Europa League e cerca il colpaccio. Gasperini farà a meno di Hernan Crespo ceduto al Parma, la squadra con cui l’argentino aveva esordito nella massima serie italiana, ma potrà contare su Bosko Jankovic, ripresosi dopo l’infortunio estivo nell’amichevole di Reggio Emilia, e Raffaele Palladino, anch’egli recuperato. Inoltre, rientra, dopo aver scontato la squalifica, Bocchetti, ma tra i 21 convocati spicca, il giovane Frison, estremo difensore arrivato in settimana. Spazio a un 3-4-3, il cui trio d’attacco dovrebbe essere formato da Mesto, Suazo e Palacio. Per quanto riguarda Mazzarri, invece, il tecnico dei partenopei schiererà in difesa Campagnaro, Cannavaro e Grava, mentre a centrocampo Cigarini al posto dello squalificato Pazienza. Ballottaggio per un posto sulla fascia sinistra tra Aronica e Dossena, con il primo favorito.In campo un 3-4-1-2 con Hamsik e il rientrante Quagliarella a supporto di Denis.

 

Sulle partite fonte – eurosport.it

Articolo   0 Commenti