pronostici 25a giornata Serie a, scommesse serie a, anticipi 25a giornata serie a, genoa udinese, inter sampdoria, cassano, pazzini, del neri, semioli, palombo, marco rossi, suazo, acquafresca, sculli, di natale, asamoah k., milito, pandev, balotelli, mourinho, probabili formazioni 25a giornata serie a
CALCIO - PREMIER LEAGUE - 27a Giornata - Red Devils e Blues rischiano in trasferta, Portsmouth e West Ham credono nei 3 punti...Precedente
CALCIO - LE MULTIPLE DEL GIORNO 20/2Prossimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

Sticky: CALCIO – SERIE A – Anticipi 25a Giornata – Il Grifone sfida Di Natale… in serata l’altra Genova sfida la capolista…

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo

Genoa-Udinese – il ns. prono Goal (1.70) – x (3.25)

Dopo il trauma cranico rimediato la scorsa settimana a Lavagna, il Genoa recupera Tomovic che, più combattivo che mai. scherza sul sito ufficiale del Grifone affermando “Abbiamo la testa dura noi serbi, siamo dei combattenti nati”. Il jolly di Gasperini dice di aspettarsi un grande Genoa contro l’Udinese, pronto a rialzarsi dopo la beffa con la Vecchia Signora: Il Grifone sarà combattivo, affamato di punti. Sono sicuro che ci daranno una mano anche i tifosi. Recuperati anche Acquafresca, Moretti, Jankovic e Kharja, resta l’allarme per Palladino, Juric e Milanetto che ieri non hanno preso parte alla partita contro la Primavera al Signorini di Pegli. Allenamento a parte anche per Suazo alla prese con diversi problemi muscolari. Allarme infermeria anche sull’altro fronte dove Domizzi dopo pochi minuti dall’inizio degli allenamenti si è dovuto fermare per un nuovo dolore alla coscia sinistra dopo lo stiramento rimediato un mese e mezzo fa con la Lazio. L’emergenza, con la squalifica di Isla, impone a De Biasi di forzare il recupero di Basta per il ruolo di terzino destro. In compenso, anche l’Udinese ritrova il proprio serbo: Dusan Basta potrebbe infatti scendere in campo nella trasferta in casa Genoa.

Inter-Sampdoria - il ns. prono 1 (1.47) – xh (3.10)

E’ come sempre un Josè Mourinho senza fronzoli quello che si presenta in sala stampa di fronte ai giornalisti per la consueta conferenza stampa. tanti gli argomenti toccati dallo Special One. Primo di tutti, la notizia del quotidiano spagnolo “Marca” secondo cui il Real Madrid penserebbe a lui quale sostituto dell’attuale allenatore merengue Manuel Pellegrini alla fine della stagione. “Non entro in questo gioco, non è il mio”, ha tagliato corto il portoghese. Al vetriolo anche la risposta al presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis che ha dichiarato di non avere alcuna intenzione di prendere un allenatore come Mourinho. “De Laurentiis – osserva il portoghese – non ha i soldi per me”. Prima di dedicare le sue parole al calcio giocato, Mou decide di rispondere anche al vice direttore generale juventino Roberto Bettega che lo aveva invitato a non parlare della Juventus. “E allora – replica il tecnico portoghese ad una domanda sull’argomento – perché parliamo tutti quanti di Bayern-Fiorentina? Ne parla la Federazione, la Lega e tutti noi. Perché nel calcio italiano invece dobbiamo fare tutti come gli struzzi che nascondono la testa sotto la sabbia. Il fatto è che in Italia c’é solo un’area di rigore lunga 25 metri…”, conclude Mourinho con un chiaro riferimento al calcio di rigore concesso a Del Piero domenica contro il Genoa per un fallo avvenuto, come hanno dimostrato le immagini televisive, fuori dal limite dell’area rossoblù. I pensieri di Mourinho sono rivolti soprattutto alla Sampdoria, prossima avversaria in campionato, e al Chelsea che arriva mercoledì al Meazza per l’andata degli ottavi di finale di Champions League. Ma José Mourinho prende una partita alla volta perché , dice il portoghese, “la più importante è la prossima”. Niente turnover e in campo la squadra in migliori condizioni per vincere. Non ci saranno Santon e Balotelli, infortunati, e Mourinho non sa se potrà averli mercoledì: “mi sembra difficile”, dice l’allenatore, che accenna al Chelsea solo per dire che mercoledì avrebbe bisogno soprattutto di Santon per poter utilizzare Zanetti a centrocampo: “Senza Santon non sarà la mia formazione ideale. Ma in ogni caso mi sembra che oggi l’Inter sia una squadra migliore di quella dello scorso anno”. Mourinho non si fida dello scivolone della Roma ad Atene e continua a ritenere i giallorossi “da scudetto”. “E’ un gruppo fantastico e la società è furba: sa piangere sul mercato quando non ha i soldi per comprare, ma sa dire di no quando un’altra società chiede qualcosa”. Spontanea la domanda sul Milan, sconfitto martedi dal Manchester United: “Non ha certo perso con una squadra di camerieri ma con una grande. Sarebbe meraviglioso un derby nei quarti di finale di Champions”.

Sulle partite fonte – eurosport.it

Articolo   0 Commenti