CALCIO – SERIE A – Anticipi 26a Giornata – Lazio e Bologna tra sogni d’Europa e di salvezza, il Napoli va a Torino per evitare l’ottava sconfitta e l’esonero di Reja…
CALCIO - SERIE B - 28a Giornata - Bari e Parma duello a distanza, Triestina e Salernitana confidano nel pubblico amicoPrecedente
CALCIO - LE MULTIPLE DEL GIORNO 28/2Prossimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

Sticky: CALCIO – SERIE A – Anticipi 26a Giornata – Lazio e Bologna tra sogni d’Europa e di salvezza, il Napoli va a Torino per evitare l’ottava sconfitta e l’esonero di Reja…

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo

logo-seria-a-2008.jpgLazio – Bologna

Sabato, di fronte alla Lazio, il capocannoniere del campionato proverà a ruimpinguare il suo già ricco bottino nella classifica marcatori e giocare un brutto tiro alla sua ex squadra. Non lo ha mai datto all’Olimpico, ma il Bologna ancora una volta ha bisogno dei gol del suo prolifico attaccante per risalire una classifica che resta sempre deficitaria dopo la sconfitta casalinga contro l’Inter nell’ultima giornata di campionato. La Lazio, dal canto suo, appare in ripresa come del resto ha confermato il 2-0 sul campo del Lecce. Sulla carta, dunque, la sfida contro i felsinei non sembra essere proibitiva ma Delio Rossi teme cali di concentrazionee mette in guardia la squadra biancoceleste: “Domani non dovremo scendere in campo con la ‘puzza’ sotto al naso o gratificati dalla buona prestazione fatta a Lecce perché troveremo molte difficoltà a vincere la partita col Bologna. All’Olimpico, poi, sappiamo che le squadre vengono a coprire tutti gli spazi, quindi sarà normale soffrire un po’ di più. Il Bologna – ha proseguito Rossi nella conferenza stampa di Formello – è una squadra che per caratteristiche ha fatto meglio fuori che in casa. Non mi aspetto di vederla giocare a viso aperto, cercherà di sfruttare le situazioni”. Si parlava di Di Vaio. e l’allenatore della Lazio è coonsapevole che sarà proprio la punta 32ene il pericolo maggiore per i suoi ragazzi: “Lo conosco bene, è un giocatore devastante negli spazi e le sue qualità non sono certo in discussione”. Parole di elogio anche per il suo collega Sinisa Mihajiovic, un altro ex di lusso di questo anticipo di campionato: “Non mi ha sorpreso il suo rendimento in panchina. E’ una persona intelligente, testarda e volitiva. Già in campo, quando ancora giocava, trasparivano queste sue capacità. Mi sorprende di più vedere fare l’allenatore ad uno come Maradona”. E Mihajlovic – che per la sfida dell”Olimpico ha convocato 21 giocatori, compreso l”ex biancoceleste Mutarelli, mentre Adailton, Osvaldo, Cesar e Paonessa sono rimasti a casa – ripercorre con orgoglio e al tempo stesso con un pizzico di rimpianto gli anni passati nella capitale: “Torno in una città dove sono stato protagonista, dove ho vinto tanto ma avrei dovuto e potuto vincere di più, considerato che giocavo in una Lazio fortissima, strapiena di campioni; torno a Roma, nella città di mia moglie e dei miei figli, ma ci torno con il Bologna e allora non posso farmi prendere dai sentimenti. Per noi possibili la x (3.20) e il Goal (1.73).

Lazio-Bologna: La Lazio ha collezionato sei vittorie e due pareggi nelle ultime otto sfide casalinghe di Serie A contro il Bologna. I biancocelesti sono a secco di vittorie all’Olimpico da quattro partite: due pareggi e due sconfitte. Il Bologna ha raccolto un solo punto nelle ultime quattro gare di campionato. Il 49.6% dei tiri totali effettuati dalla Lazio dall’inizio del campionato ha centrato lo specchio della porta: un record. Il Bologna, nonostante il capocannoniere Di Vaio, ha effettuato solo 187 tiri in porta dall’inizio della stagione: record negativo finora in Serie A. Sinisa Mihajlovic affronterà per la prima volta da allenatore la sua ex squadra, la Lazio, con la quale ha collezionato 153 presenze e 20 gol, vincendo uno storico scudetto nella stagione 1999/2000. Quello di sabato prossimo sarà anche il primo confronto in assoluto tra l’attuale tecnico del Bologna e il collega laziale Delio Rossi.

Probabili formazioni

Lazio: Muslera; Lichtsteiner, Siviglia, Cribari, Kolarov; Brocchi, Ledesma, Matuzalem; Foggia, Zarate, Pandev. In panchina : Carrizo, Radu, Rozehnal, De Silvestri, Manfredini, Dabo, Rocchi. Indisponibili: Del Nero, Meghni, Mauri. Squalificati: nessuno.

Bologna: Antonioli; Zenoni, Britos, Terzi, Lanna; Valiani, Mingazzini, Volpi, Mudingayi, Bombardini; Di Vaio. In panchina : Colombo, Belleri, Mutarelli, Coelho, Amoroso, Adailton, Marazzina. Indisponibili: Paonessa, Cesar, Osvaldo. Squalificati: Moras

Juventus – Napoli

Dopo la parentesi europea, e la bruciante sconfitta di Londra contro il Chelsea, la Juventus si rituffa in campionato ospitando il Napoli nel secondo anticipo della 26a giornata di Serie A. “Sappiamo che ci attenderà una partita molto combattuta contro una squadra che sta attraversando un momento particolare ma che ha cinque punti in più rispetto allo scorso anno” – ha spiegato Claudio Ranieri – Il calendario è fittissimo, starà a noi tirar fuori le unghie per far vedere al mondo quello che siamo”. “A Londra abbiamo lasciato una buona impressione, ma anche i tre punti e a me interessano i risultati. La prima l”abbiamo persa e ci giocheremo tutto al ritorno, ma adesso dobbiamo pensare solo al Napoli” – ha aggiunto il tecnico bianconero che sa benissimo che questo è la fase calda della stagione, con impegni ravvicinati a distanza di ogni tre giorni – “Stiamo recuperando tutti gli infortunati. Volevamo arrivare a marzo in questa situazione e ce l’abbiamo fatta e ora dobbiamo dare tutto in ognuna delle tre competizioni. Non mi preoccupo del fatto che stiamo segnando poco, soprattutto con gli attaccanti. Siamo la squadra che ha mandato a segno più giocatori e questo mi basta”. Contro il Napoli, non ci sarà sicuramente Camoranesi (fermo per circa 40 giorni) mentre in attacco potrebbero rivedersi Trezeguet e Iaquinta visto che Amauri e Del Piero hanno speso tantissimo nel match contro il Chelsea. Situazione critica in casa Napoli, che non vince in campionato da 7 turni e con la panchina di Reja sempre più in bilico. Il tecnico dei partenopei potrebbe scegliere una formazione più prudente con Lavezzi unica punta supportato da Datolo, con Denis inizialmente in panchina, mentre in porta si potrebbe rivedere Iezzo che in settimana si è regolarmente allenato. Noi crediamo che non possa essere che 1 (1.60).

Juventus – Napoli: Il Napoli si è imposto sulla Juventus in due degli ultimi tre precedenti di Serie A, incluso il match dell’andata di questo campionato. I bianconeri sono imbattuti in casa contro i partenopei negli ultimi 11 precedenti di campionato: quattro pareggi e sette vittorie juventine a Torino. La Juve è sempre andata a segno in ciascuno degli ultimi 18 incontri casalinghi in cui ha affrontato il Napoli nella massima serie. Le ultime due gare casalinghe di campionato hanno portato alla Juve solo un punto (pareggio con la Sampdoria e sconfitta per merito del Cagliari). Il Napoli ha raccolto solo due punti nelle ultime sette giornate di campionato, frutto di due pareggi e cinque sconfitte. Gli uomini di Edy Reja sono reduci da sette sconfitte esterne consecutive in Serie A, di cui le ultime tre col medesimo risultato (1-2 a Palermo, Firenze e Verona). Il computo dei precedenti in Serie A tra i due tecnici vede Reja condurre per due vittorie ad una sul collega Ranieri; non ci sono stati pareggi finora.

Probabili formazioni

Juventus: Buffon; Grygera, Le Grottaglie, Chiellini, Molinaro; Marchionni, Sissoko, Marchisio, Giovinco; Trezeguet, Amauri. In panchina: Manninger, Mellberg, Poulsen, Tiago, Nedved, Del Piero, Iaquinta. Indisponibili: Andrade, Zanetti, De Ceglie. Squalificati: Camoranesi

Napoli: Navarro; Santacroce, Cannavaro, Contini; Maggio, Blasi, Pazienza, Hamsik, Datolo; Russotto; Lavezzi. In panchina : Bucci, Aronica, Rinaudo, Vitale, Bogliacino, Denis, Pià. Indisponibili: Iezzo, Gianello, Grava, Zalayeta, Gargano. Squalificati: Mannini

Fonte – eurosport.it

Articolo   0 Commenti