pronostici 34a giornata serie a, scommesse 34a giornata serie a, pronostici inter juventus, inter juventus, probabili formazioni inter juventus, eto'o, milito, balotelli, del piero, amauri, trezeguet
EUROPEAN POKER TOUR-OGGI INIZIA SANREMOPrecedente
CALCIO - LE MULTIPLE DEL GIORNO 16/4Prossimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

Sticky: CALCIO – SERIE A – Anticipo 34a Giornata – Inter-Juventus, riscatto o Champions ‘mania’…

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo

Inter-Juventus – il ns. prono 1 (1.67) – Goal (1.65)

Arriva il Derby d’Italia, come si suole chiamarlo, e se Sparta piange, Atene non ride. L’Inter infatti ha perso il primato in classifica, sorpassato dalla Roma, mentre la Juventus deve salvare la stagione facendo continuamente i conti con gli infortuni. Con lo stop di Trezeguet e Grygera, gli ultimi e contemporanei in ordine di tempo, la squadra bianconera è arrivata a quota 67, una cifra folle e contro cui è difficile lottare. Alberto Zaccheroni, infatti, per l’anticipo di venerdì sera parla chiaro: “Da quando sono arrivato a Torino Inter e Juve hanno fatto gli stessi punti in classifica. Entrambe le squadre devono rincorrere e fare punti in classifica, a inizio stagione la Juve è stata disegnata in un certo modo, per vincere. Le scelte di domani le farò soprattutto sulla base dei giocatori che ho a disposizione, cercando di non far stancare sempre gli stessi. Farò la conta e deciderò. Devo valutare i giocatori disponibili e le loro condizioni. Vale per tutti, anche per Diego. Ci saranno sempre 1-2 giocatori che dovranno adattarsi. Tutti ora stanno cercando di dare qualcosa in più. Perché non lo hanno fatto finora? Spesso sono dovuti scendere in campo in condizioni non ottimali”. Coperta corta, dunque, con la consapevolezza che sarà una gara difficile da affrontare: “Quest’anno l’Inter si è dimostrata più forte di noi, ma ogni match ha la sua storia”. E a questo proposito il tecnico sfodera la grinta e prova a caricare la squadra: “Al di là della scelte dei giocatori e del modulo, mi interessa l’interpretazione. Voglio vedere una squadra tosta, la miglior Juve. Dobbiamo confermare i segnali di crescita fatti recentemente e migliorare la classifica, proprio ora che le giornate si riducono. Purtroppo su di noi il peso della classifica negativa incide sui giudizi e le nostre vittorie vengono sminuite, come successo domenica con il Cagliari. Non pensiamo al nome dell’avversario, il confronto con una grande è sempre stimolante, ma sappiamo che dobbiamo solo fare punti, il resto non conta. E’ la nostra occasione, dobbiamo coglierla”. Infine, un commento-non commento al nuovo processo Calciopoli: “La nostra unica preoccupazione è fare punti per conquistare la Champions, il resto conta poco. Il processo di Napoli? L’ho seguito parzialmente, preferisco pensare alla Juve”. Il tecnico, uno degli ex della partita, rispetta molto gli avversari: “Troviamo una squadra che è seconda in classifica e che è in semifinale di Champions League e sicuramente non sceglierà tra i due obiettivi. Vista martedì a Firenze e con il Chelsea, non mi è sembrata in difficoltà. Forse ultimamente ha avuto qualche calo di tensione in partite considerate meno impegnative”.

Sulla partita fonte – eurosport.it

Articolo   0 Commenti