Premier League: crolla il Chelsea, pari City e Utd. Avanza l’Arsenal
I conti in tasca alla Serie APrecedente
L'Italvolley chiude il Mondiale nipponico al quinto posto!!!Prossimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

Premier League: crolla il Chelsea, pari City e Utd. Avanza l’Arsenal

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo
Premier League: crolla il Chelsea, pari City e Utd. Avanza l’Arsenal

Turno di Premier ancora una volta sfavorevole alle grandi: solo l’Arsenal, infatti, capitalizza la giornata conquistando i 3 punti. Il Chelsea crolla clamorosamente in casa, lo United pareggia in extremis con l’ Aston Villa, mentre il City tira fuori antichi problemi e non riesce a superare in casa il Birmingham City.

DISFATTA BLUES – Partiamo dalla capolista, clamorosamente e meritatamente schiantata in casa da un ottimo Sunderland per 3-0. Chelsea incredibilmente molle, lento e prevedibile. Nel primo tempo, si contano 5 occasionissime per i “Black Cats”, sempre con un uomo solo davanti al portiere, ed è solo Cech a mantenere in partita i suoi, con interventi al limite del miracoloso. Finchè, al 45′, Onuoha salta come birilli tre difensori del Chelsea ed insacca comodamente: 1-0. La ripresa, se possibile, è anche peggio per i Blues: il Sunderland mette Stamford a ferro e fuoco e prima raddoppia su una splendida azione conclusa da Gyan, poi triplica con Welbeck, su scellerato retropassaggio di Cole. Gran mazzata per Ancelotti, che deve assolutamente ripartire per non perdere la testa della classifica.

Non va oltre il pari il Manchester Utd, ma è un buon risultato quello dei Red Devils: l’Aston Villa, infatti, domina gran parte del match e passa meritatamente con Young, su rigore, al 75′. Raddoppia poco dopo Albrighton su una magistale azione di contropiede. Sembra finita, ma le grandi squadre sanno come si fa: prima Chicco Macheda accorcia con un gol da bomber puro, poi pareggia Vidic di testa: un punto non del tutto meritato, ma indice della forza e del temperamento dei rossi di Manchester.

ZAMPATA ARSENAL – L’altra Manchester, quella celsete, è sempe più adirata con Mancini, colpevole di dare alla squadra un gioco troppo prevedibile. E infatti, il solido Birmingham imbriglia per bene i Citizens e li blocca sullo 0-0, frenandone ancora una volta la rincorsa altitolo: anzi, devono ora guardarsi alle spalle. Si segnala un gol annullato a Tevez, indiavolato come sempre, e poco altro. La squadra non decolla, e l’allenatore italiano appare fortemente a rischio, se i risultati non arrideranno al più presto.

Trova finalmente continuità l’Arsenal, che passa a Liverpool contro un Everton generoso ma inferiore: Sagna e Fabregas mettono in cassaforte il risultato, ma i Toffies non si arrendono e trovano l’1-2 nei minuti finali con Cahill, ma non il pareggio. Vittoria che consente ai Gunners di superare il Manchester United e passare al secondo posto a meno 2 dal Chelsea.

Crolla il Liverpool. sconfitto dalla solidità e dall’efficacia dello Stoke City: Fuller in mischia e Jones fanno volare i Potteries.

LE ALTRE: SUPER TOTTENHAM – Si rialzano gli Spurs, che trovano il successo con un convincente 4-2 al pericoloso Blackburn: grande mattatore Gareth Bale, due reti, un assist e un rigore (inesistente, anzi doveva starci l’ammonizione per simulazione) procurato, poi fallito da Pavlyuchenko. Il Blackburn si sveglia sullo 0-4, trovando due inutili reti con Givet e Dunne. Finiscono 0-0 West Ham Blackpool e Newcaslte-Fulham, mentre il Bolton si conferma in formissima andando a vincere al Molyneux contro il Wolverhampton e salendo al quinto posto, in coabitazione con Sunderland e Tottenham.

GOAL OF THE WEEK – Questa volta si aggiudica la palma un calciatore a nostro avviso molto sottovalutato:   è Johan Elmander, del Bolton, che con la sua rete porta i suoi sul 2-0. Controllo in area fra una selva di gambe, e splendido destro sul palo opposto. Lo svedese è una delle armi del lanciatissimo Bolton.

MATCH OF THE WEEK – Scegliamo Aston Villa – Manchester United: spettacolare il gioco dei padroni di casa che annichiliscono lo United portandosi sul 2-0, ma che cedono una vittoria meritata di fronte alla veemente reazione dei Red Devils. Grande partita, rivedetela, se potete.

PLAYER OF THE WEEK – Vince  per distacco Gareth Bale: l’esterno offensivo gioca una partita da antologia, in cui sfodera tutto il suo repertorio: due reti, cross al bacio per Crouch e Pavlyuchenko, efficacia offensiva, dribbling: se lui gira, il Tottenham è una delle più pericolose squadre europee.

Articolo   0 Commenti

CALCIO

Calcio Extra: i pronostici del 1° Giugno

Calcio Extra: i pronostici del 1° Giugno   0

SCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]