Serie A: il Milan sbatte sulla Lazio, Napoli KO, frena la Roma
Test della Moto Gp a Sepang: news delle prime due giornatePrecedente
Finalmente una vittoria: Siena espugna il parquet di BelgradoProssimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

Serie A: il Milan sbatte sulla Lazio, Napoli KO, frena la Roma

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo
Serie A: il Milan sbatte sulla Lazio, Napoli KO, frena la Roma

Emozionante ventitreesimo turno in un campionato sempre più incerto e sorprendente.

MILAN, MURO LAZIO – Il Milan aveva l’attacco al gran completo, alla Lazio mancava proprio l’attacco: il risultato è stata una gara di difesa e ripartenza dei biancocelesti, con i rossoneri che le hanno provate tutte per sbloccare lo 0-0. Primo tempo tutto sommato equilibrato, con il Milan pericoloso solo con un tiro alzato troppo da Emanuelson, e la Lazio prudente e accorta a non scoprirsi. Nella ripresa, il Milan sale e la Lazio rinuncia quasi del tutto all’attacco, priva di giocatori veoci come Zarate e Rocchi e dell’estro di gioco di Matuzalem. Clamoroso il doppio palo colpito da Ibrahimovic e il salvataggio di Biava sulla linea. Finisce 0-0, un punto che, in fin dei conti, visti gli altri risultati soddisfa entrambe le squadre

TROPPO CHIEVO, NAPOLI KO – Si perché il Napoli, che sembrava la gran favorita dal risultato di Milano, spreca tutto e giocando un brutto match si fa dominare e battere dal Chievo, finendo a meno 5 dalla vetta e sentendo sul collo il fiato della Lazio, ora a meno 2.Il Chievo sembra più tonico fisicamente degli azzurri, non brillanti come al solito, lenti e prevedibili in attacco. Il Chievo sfrutta velocità e spazi lasciati dalla sterile manovra offensiva napoletana e passa con Moscardelli, che approfitta della marcatura blanda di Cannavaro per battere De Sanctis con un bel sinistro a giro. Chiude i conti nei primi minuti della ripresa il terzino Sardo, che si beve tutta la difesa del Napoli, presentandosi a tu per tu con De Sanctis per il 2-0. Reazione impalpabile del Napoli, che rischia anche qualcos’altro in contropiede. Un passaggio a vuoto per gli azzurri, che però potranno subito rifarsi contro il Cesena.

ROMA, SINDROME “PICCOLE” – inciampa ancora una volta su una “piccola”  la Roma, che avrebbe avuto la grande possibilità di accorciare sulle tre squadre davanti. All’Olimpico, è 1-1 contro un Brescia coriaceo e ben messo in campo. Primo tempo noioso, si gioca meglio nella ripresa con l’ingresso di Menez che dà brio all’attacco. Vucinic colpisce la parte alta della traversa, ma è Borriello a insaccare qualche minuto dopo approfittando di un fortunoso rimpallo. Anche Totti colpisce un legno su punizione, ma il Brescia non ci sta e pareggia con Eder, abile a svicolare a Riise e a insaccare di testa. Inutile forcing finale dei giallorossi, con il bresciano Lanzafame che spreca all’ultimo secondo la palla del clamoroso 1-2.

JUVE, RABBIA SU MORGANTI – Ancora sconfitta, sempre più giù: è crisi nera per la Juve, che perde a Palermo facendosi scavalcare dai rosanero e scivolando all’ottavo posto a 13 punti dalla vetta. Micidiale uno-due dei rosanero che in 20’ sembrano chiudere il match: prima è Miccoli a insaccare “uccellando” Buffon sotto le gambe, poi è Migliaccio a battere il portierone con un colpo di testa da distanza ravvicinata. La Juve reagisce e trova nel finale del primo tempo il gol con Marchisio, in mezzo a tanto nervosismo e contestazioni per un rigore abbastanza clamoroso non concesso: indegno, a nostro giudizio, il teatrino imbastito nel dopo partita, con allenatore e dirigenti a sputare veleno per un rigore non dato. Forse bisognerebbe fare una riflessione sulle proprie responsabilità, come ad esempio acquisti senza senso o strapagati, o su una squadra che non convince fin da settembre, piuttosto che giocare sempre allo scarica-barile. Ma si sa, questo è il calcio italiano.

ALTRE: PARI UDINESE – Ecco gli altri risultati: Udinese-Bologna 1-1, Fiorentina-Genoa 1-0, Parma-Lecce 0-1, Samp-Cagliari 0-1, Cesena-Catania 1-1. Stasera in campo Bari ed Inter.

Articolo   0 Commenti

CALCIO

Calcio Extra: i pronostici del 1° Giugno

Calcio Extra: i pronostici del 1° Giugno   0

SCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]