formula 1, gp ungheria, hemilton, ferrari
TENNIS - MULTIPLA DEL GIORNOPrecedente
MOTO GP - Dovizioso vince a DoningtonProssimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

F1 – In Ungheria vince Hamilton

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo

Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio di Ungheria. Il campione del mondo in carica, con la sua McLaren, ha preceduto sul traguardo Kimi Raikkonen (sotto investigazione per una partenza troppo ‘movimentata’) e Mark Webber su Red Bull. Il leader del Mondiale Jenson Button (BrawnGP) ha chiuso al settimo posto. Fuori per motivi tecnici Vettel e Alonso che ha perso la gomma anteriore destra che è andata pericolosamente in giro per la pista.

 

Lewis Hamilton torna sul trono, almeno per un giorno. Il pilota inglese della McLaren-Mercedes trionfa nel Gp d’Ungheria e, con una prestazione ‘old style’, onora il titolo mondiale conquistato nel 2008. Il 24enne di Stevenage, poco più che un comprimario nell’attuale stagione, mette fine a un digiuno di 9 mesi e si presenta nuovamente sul gradino più alto del podio, abbandonato a ottobre dello scorso anno in Cina. La gara dell’Hungaroring regala un sorriso anche alla Ferrari: la squadra, col fiato sospeso per le condizioni di Felipe Massa, celebra con sobrietà il secondo posto conquistato dal finlandese Kimi Raikkonen davanti alla Red Bull dell’australiano Mark Webber.

 

Dalle posizioni nobili dell’ordine d’arrivo mancano i nuovi padroni del circus. Jenson Button, leader della classifica, deve gestire una Brawn GP che sembra la brutta copia della macchina capace di vincere ovunque all’inizio dell’anno. L’inglese torna a casa con il settimo posto che vale due punticini: poco ma meglio di niente. Con 70 punti Button può consolarsi se pensa allo zero raccolto dal suo principale rivale Sebastian Vettel. Il tedesco della Red Bull deve fare i conti con il primo ritiro dell’anno e rimane inchiodato a 47 punti. Davanti a lui, nella graduatoria iridata, si infila il compagno di squadra Mark Webber: l’australiano, quarto, sale a quota 51,5 e diventa il primo sfidante di Mr. Button.

 

Disastro in casa Renault per Alonso, rimasto in testa per i primi 15 giri. Dopo il pit stop, lo spagnolo rientra e perde l’anteriroe destra montata in maniera errata. La gomma rimbalza pericolosamente in pista per qualche metro, riportando alla mente la tragica fine di Henry Surtees di domenica scorsa. Per fortuna la corsa finisce fuori senza creare ulteriori problemi e lo spagnolo è costretto al ritiro.

 

Vettel invece ha avuto problemi a una sospensione. Quarto finisce Rosberg, quinto Kovalainen, sesta e ottava la Toyota con Glock e Trulli.

 

Articolo   0 Commenti

FORMULA 1

Formula 1: quote e pronostici Antepost GP Australia e Mondiale Piloti

Formula 1: quote e pronostici Antepost GP Australia e Mondiale Piloti   0

Certo potremmo aspettare i primi di marzo, giusto in occasione del via del Mondiale di Formula 1. Ma volete mettere il brivido e soprattutto la possibilità di monetizzare maggiormente scommettendo [...]