formula 1, pronostici, scommesse, monza, italia, pole, massa, raikkonen, hamilton, ferrari, mclaren, regolamento, 2009, podio, mondiale
CALCIO - LE MULTIPLE DEL GIORNO 18/3Precedente
TENNIS-MULTIPLA DEL GIORNOProssimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

RIVOLUZIONE IN FORMULA 1: TITOLO A CHI VINCE PIU’ GP

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo
RIVOLUZIONE IN FORMULA 1: TITOLO A CHI VINCE PIU’ GP

f1_logo.jpgNiente medaglie, niente cambio dei punteggi (si andrà sempre da 10 a 1 per i primi otto), ma da quest’anno uguale rivoluzione in Formula 1. La Fia, infatti, ha deciso che il titolo piloti verrà assegnato a chi vincerà più gare, indipendentemente dal numero di punti totalizzato. Se due o più piloti termineranno il campionato con lo stesso numero di successi, la corona iridata finirà a chi avrà ottenuto il miglior punteggio.

 

Alle spalle del campione del mondo, la classifica generale verrà determinata dai punti raccolti durante l’anno. Nessuna variazione, invece, nella graduatoria del Mondiale costruttori, determinata dai punti che i piloti di ogni team guadagneranno in ciascuna corsa.

Bocciate, dunque, la  proposta di Bernie Ecclestone, favorevole all’assegnazione di medaglie sul modello olimpico, e quella avanzata dall’associazione delle squadre, che avrebbe voluto modificare la ripartizione dei punti: 12 al primo, 9 al secondo, 7 al terzo.

TEST
Le novità regolamentari annunciate a Parigi riguardano anche i test. I team potranno far scendere in pista giovani piloti tra l’ultima gara della stagione e il 31 dicembre dello stesso anno. L’ipotesi riguarda solo coloro che non abbiamo partecipato a più di due eventi di Formula 1 nei precedenti 24 mesi o che non siano stati impegnati su una monoposto per più di quattro giorni nello stesso periodo.

COMUNICAZIONE
La nuova svolta, che si aggiunge a quelle approvate già nei mesi scorsi, coinvolge anche la comunicazione e i media. “La Fia renderà pubblici i dati del peso di tutte le monoposto dopo le qualifiche. Per maggiore chiarezza nei confronti di spettatori e media – si legge nel comunicato Fia – le gomme da bagnato verranno definite intermedie e quelle da bagnato estremo wet“.

I piloti dovranno essere a disponibili per tifosi e addetti ai lavori: “Il primo giorno di prove libere tutti i piloti dovranno essere a disposizione per firmare autografi negli spazi individuati nella pit-lane. Quelli eliminati nelle qualifiche, dovranno essere a disposizione per le interviste immediatamente al termine di ogni sessione”.

Lo stesso vale per ogni concorrente costretto al ritiro in gara e per quelli che saliranno sul podio al termine del GP. Ogni team, infine, dovrà schierare un portavoce in grado di rispondere durante la gara alle troupe televisive accreditate.

BUDGET LIMITATO
Sul fronte del taglio dei costi, novità per il 2010. Al posto di correre con l’attuale regolamento, che deve rimanere stabile fino al 2012, le squadre che lo vorranno potranno anche gareggiare con un budget non superiore ai 33 milioni di euro. Questa cifra dovrà coprire qualsiasi spesa, dall’ingaggio dei piloti a quello dei team manager. Alle squadre che opereranno in questo regime “sarà consentita una maggiore libertà tecnica: aerodinamica più efficiente (ma standard), ali mobili, motore non soggetto ad un limite di giri o al congelamento dello sviluppo”.

Fonte: sportmediaset.it

Articolo   0 Commenti

FORMULA 1

Formula 1: quote e pronostici Antepost GP Australia e Mondiale Piloti

Formula 1: quote e pronostici Antepost GP Australia e Mondiale Piloti   0

Certo potremmo aspettare i primi di marzo, giusto in occasione del via del Mondiale di Formula 1. Ma volete mettere il brivido e soprattutto la possibilità di monetizzare maggiormente scommettendo [...]