motomondiale,mto gp, valentino rossi,malesia
CALCIO - LE MULTIPLE DEL GIORNO 25/10Precedente
CALCIO - LE MULTIPLE DEL GIORNO 26/10Prossimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

MOTO GP – Vale 9 volte campione

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo

Valentino Rossi si aggiudica il mondiale piloti 2009 classe MotoGP, nono titolo in carriera. Al campione di Tavullia è bastato il terzo posto nel GP della Malesia per consolidare il risultato sul diretto rivale, Jorge Lorenzo, quarto all’arrivo. La corsa, posticipata dopo un violento temporale, è stata monopolizzata da Casey Stoner, vincitore con oltre 15 secondi di distacco su Dani Pedrosa, secondo.

 

In Malesia si scatena il diluvio appena prima del via. Quindi gara posticipata di 40 minuti e tensione che sale alle stelle. Una situazione delicata che “danneggia” subito Jorge Lorenzo. Lo spagnolo è costretto a partire dall’ultimo posto in griglia, per essere rientrato ai box durante il giro di allineamento. L’ennesima dimostrazione dell’aria di crisi che ha investito il box di Jorge a partire dal GP di Australia.

 

Pista bagnata dunque, piloti che completano il giro di ricognizione e si parte. Al semaforo verde scattano bene Valentino e Pedrosa, ma il pilota della Yamaha entra troppo forte ed è costretto ad andare largo, vedendosi sfilare accanto diverse moto. Rientra ottavo, proprio davanti a Lorenzo, partito a cannone col “nervoso” e in netta rimonta.

 

Al comando si piazza Dani seguito da Stoner, Dovizioso, Elias, De Puniet, Capirossi, Hayden, Melandri e i due piloti della Yamaha. Casey però non perde tempo: mette nel mirino la Honda e passa Pedrosa con facilità, prima di iniziare una cavalcata solitaria e furibonda verso la vittoria.

 

Dietro Rossi non sembra a suo agio e addirittura si fa passare da Jorge e dalla Hayate, ma non si perde d’animo. Vede il compagno di box che allunga e inizia a spingere, facendosi tirare nella prima parte della scalata alla classifica.

 

La Ducati dell’australiano martella giri veloci (sul passo dei “16 quando gli altri girano in “19!) e quando le traiettorie iniziano ad essere meno allagate, i tempi si abbassano ulteriormente. Un ritmo incredibile e insostenibile per chi lo segue.

 

Valentino intanto si è portato alle costole di Lorenzo e lo passa, con l’intento di andare a prendere la coppia di Honda virtualmente sul podio. Un Rossi scatenato che non si risparmia, rischia di cadere, ma non chiude il gas, firmando anche il giro veloce provvisorio in 2:14.070.

 

Stoner è irraggiungibile e ha un margine di circa 15 secondi su Pedrosa, ma Valentino vuole festeggiare il titolo col podio e lima il distacco da Dovizioso ad ogni curva. E’ Andrea che però gli regala la posizione, andando a scivolare nelle vie di fuga.

 

Bandiera a scacchi e tutti con l’anteriore per aria a festeggiare. Stoner imperatore della Malesia con una gara tutta coraggio, Rossi campione del mondo per la nona volta. Coraggioso e determinato, non certo una “gallina vecchia” come ironizza con l’immancabile t-shirt celebrativa. I due spagnoli, rispettivamente Pedrosa secondo e Lorenzo quarto, sorridono sportivamente e si complimentano con Valentino. Un Dottore che da oggi ha una laurea in più, ma non ha nessuna voglia di smettere di impartire lezioni.

 

Fonte:Sportmediaset.it

Articolo   0 Commenti

MOTOMONDIALE

Motomondiale: quote e pronostici GP San Marino

Motomondiale: quote e pronostici GP San Marino   0

Un italiano non vince a Misano in MotoGp dal 2009 e allora fu Valentino Rossi (primo anche l’anno prima), mentre nelle ultime due edizioni i primi a tagliare il traguardo [...]