Rossi si inchina a Lorenzo. Vale 2°, Stoner giù dal podio
CALCIO - LE MULTIPLE DEL GIORNO 26/4Precedente
TENNIS-ROMA: MULTIPLE DEL PRIMO TURNOProssimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

Rossi si inchina a Lorenzo. Vale 2°, Stoner giù dal podio

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo

Nel GP del Giappone a Motegi, lo spagnolo prima stronca il tentativo di fuga del pesarese, poi lo supera e va a vincere in scioltezza. Un rigenerato Pedrosa è terzo, mentre Casey paga una brutta partenza ed è solo quarto. Nel Mondiale guida Lorenzo, in tre in tre punti

 

MOTEGI (Giappone), 26 aprile 2009 – Meno male che doveva essere solo il terzo incomodo. Jorge Lorenzo vince il GP del Giappone classe MotoGP con una prova di forza che lo proprone come autorevole candidato al Mondiale. E non solo perchè lo spagnolo, al suo secondo successo in MotoGP, passa in testa alla classifica iridata con un punto su Rossi e tre su Stoner. Alle sue spalle un Valentino Rossi che dopo una prima parte di gara super ha dovuto tirare fuori tutta la sua classe per tenere dietro un Dani Pedrosa rigenerato dopo la frattura al polso di marzo. Motegi si conferma pista invisa alla Ducati, con Stoner che trova il ritmo solo nella seconda parte di gara e chiude quarto davanti a Dovizioso. Bene Melandri con un sesto posto incoraggiante. Settimo Capirossi, che precede un Mika Kallio che ci convince sempre di più.

VIA INSOLITO - In partenza succede una cosa insolita: Valentino scatta come una molla dalla pole, mentre la Ducati di Stoner non è reattiva. Splendida partenza di Pedrosa, che dall’undicesimo posto in poche staccate si ritrova secondo davanti a Lorenzo. Stoner perde tempo prezioso a cavallo della quinta posizione, con Vermeulen e Melandri che gli rendono la vita difficile per un po’. Nelle retrovie Takahashi sperona Hayden: continua il momento no dell’americano, che stavolta paga colpe non sue.

MANCATA FUGA - Valentino prova a scappare, ma il passo di Lorenzo e Pedrosa è notevole. Dietro tiene botta anche Andrea Dovizioso, mentre Stoner migliora un po’ appena trova pista libera davanti a sè. Ma ormai è tardi per le posizioni che contano. A 13 giri dalla fine Valentino, che aveva provato a resistere per un po’, cede la testa a Lorenzo.

DUELLO - Nessuno ha il passo delle due Yamaha ufficiali, che continuano ad abbassare i tempi sul giro. Le Honda Hrc perdono qualcosa e da dietro Stoner si avvicina. Lorenzo martella tempi notevoli e Valentino cede. Decimo dopo decimo, pagando anche un errore a dieci giri dalla fine che porta il ritardo dell’iridato da 0″6 a 1″2.

CALO – La gara a rovescio di Valentino prosegue. Lorenzo scappa e Rossi deve guardarsi da Pedrosa, che per un attimo mette anche il muso davanti a quello della Yamaha. Ma nel corpo a corpo con Vale lo spagnolo non vince mai e la regola si ripropone, con una staccata di Rossi che ridimensiona Dani.

GESTIONE – Lorenzo gestisce il margine su Rossi e va a vincere con un certo agio. A due giri dalla fine si completa la piccola rimonta di Stoner, che non ha difficoltà a scalzare dalla quarta piazza un Dovizioso un po’ troppo arrendevole. La sfida a tre riprenderà tra una settimana a Jerez (Spagna).

1 Jorge Lorenzo SPA Yamaha 43:47.238
2 Valentino Rossi ITA Yamaha 1.304
3 Daniel Pedrosa SPA Honda 3.763
4 Casey Stoner AUS Ducati 5.691
5 Andrea Dovizioso ITA Honda 9.207
6 Marco Melandri ITA Kawasaki 30.555
7 Loris Capirossi ITA Suzuki 32.756
8 Mika Kallio FIN Ducati 39.416
9 James Toseland GBR Yamaha 43.106
10 Chris Vermeulen AUS Suzuki 43.245
11 Randy De Puniet FRA Honda 44.834
12 Colin Edwards USA Yamaha 46.540
13 Alex De Angelis ITA Honda 53.525
14 Niccolo Canepa ITA Ducati 1:21.804
15 Toni Elías SPA Honda 1 LAP(S)
16 Sete Gibernau SPA Ducati 7 LAP(S)
17 Nicky Hayden USA Ducati 24 LAP(S)
18 Yuki Takahashi GIA Honda 24 LAP(S)

Fonte: Gazzetta.it

Articolo   0 Commenti

MOTOMONDIALE

Motomondiale: quote e pronostici GP San Marino

Motomondiale: quote e pronostici GP San Marino   0

Un italiano non vince a Misano in MotoGp dal 2009 e allora fu Valentino Rossi (primo anche l’anno prima), mentre nelle ultime due edizioni i primi a tagliare il traguardo [...]