newcastle, bin laden, acquisto
CALCIOMERCATO: ECCO LE TRATTATIVE DI OGGIPrecedente
CALCIOMERCATO: ECCO LE TRATTATIVE DELLA SERAProssimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

BIN LADEN METTE LE MANI SUL NEWCASTLE

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo
BIN LADEN METTE LE MANI SUL NEWCASTLE

st-james-park.jpgI tifosi del Newcastle non ci stanno. Non sopportano proprio l’idea che la loro squadra del cuore possa finire nelle mani della famiglia Bin Laden. Così, per esprimere il proprio disappunto, hanno inondato di messaggi sdegnati i forum su Internet.

 

 

“Ridicolo”, “imbarazzante”, “uno scherzo disgustoso”. La reazione furente dei sostenitori dei ‘magpies’ si è scatenata appena i media britannici hanno diffuso la notizia che la Saudi Bin Laden Group, una multinazionale del settore edile con a capo Bakr Bin Laden, fratellastro di Osama, avrebbe fatto un’offerta di 300 milioni di sterline – circa 380 milioni di euro – a Mike Ashley, proprietario del club. “Ma è davvero disposto – si chiede un tifoso – a vendere il Newcastle a un gruppo di terroristi?”.

 

In realtà la famiglia Bin Laden ha da tempo preso le distanze dal fondatore di Al-Qaeda e non avrebbe grosse difficoltà a ottenere il nulla osta dal board della Premier, che l’anno scorso ha consentito all’ex primo ministro thailandese Thaksin Shinawatra, sotto processo per corruzione e accusato di ripetute violazioni dei diritti umani, di mettere le mani sul Manchester City.

 

Oltre alla SBG, all’affare sembra interessata anche l’Adia, un fondo sovrano degli Emirati Arabi, in procinto di presentare la propria offerta. Dal Newcastle è arrivata una smentita all’interessamento dei Bin Laden, ma le voci di un’imminente cessione sono sempre più frequenti. Dopo americani, russi e tailandesi, tocca agli arabi fare acquisti nel supermercato Premier League.

Fonte: gazzetta.it

Articolo   0 Commenti