Il bankroll menagement per giocatori occasionali
Volley Maschile - World Cup: i pronostici del 29 NovembrePrecedente
Basket, quote e pronostici Eurolega 7^ giornata mercoledìProssimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

Il bankroll menagement per giocatori occasionali

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo
Il bankroll menagement per giocatori occasionali

Come gestire il bankroll se non si ha l’intenzione di giocare in modo continuativo e professionistico? Come fare in modo che la propria passione per il poker online non superi il limite e diventi un vizio dannoso? Ecco un consiglio.

Il bankroll e la sua gestione sono sempre riportati tra i concetti fondamentali e irrinunciabili di cui un giocatore di poker debba tenere conto per costruire in modo solido le fondamenta della propria carriera, ed è un precetto completamente veritiero, non c’è alcun dubbio. Il punto su cui però spesso non si riflette è: sto forse cercando di fondare una carriera?

Molti giocatori risponderanno di no, io ad esempio sono molto più entusiasta di scrivere e leggere di poker piuttosto che pensare di mettermi d’impegno e giocarlo ogni giorno con costanza e dedizione. Ne risulta che gioco in modo saltuario e il mio unico scopo è divertirmi giocando. Come me sono in tanti i giocatori occasionali, alcuni più preparati di altri, che, al contrario dei professionisti o aspiranti tali, giocano quando hanno voglia e non ogni volta che “devono”.
Per noi giocatori della “domenica” come funziona il bankroll management? Le regole che solitamente vengono consigliate per il bankroll sono del tutto inutilizzabili. Per me una partita è un dono che ogni tanto mi concedo e non provo alcuna attrazione verso un torneo il cui primo premio sia l’equivalente di due pacchetti di sigarette e una birra. Ho bisogno di qualcosa di meglio e non voglio necessariamente giocare avendo a disposizione cento o duecento buy-in. Primo perché per giocare cento tornei impiegherei un’eternità, in secondo luogo, perché non avrei assolutamente voglia di investire nel poker qualcosa come 1.000€ per giocare i 10€. Questo modo di intendere il bankroll management non funziona per i giocatori occasionali.
Come regolare le proprie giocate? I criteri di cui dovremmo tenere presente sono il giusto livello di adrenalina data dal torneo e, più che comprensibilmente, i soldi che vorremmo investire nel poker. Una formuletta simpatica per controllarsi e non spendere più del dovuto lasciandosi trascinare nel vizio è così rappresentata: (stipendio)/(N° tornei giocati ogni mese)/10. Questa formula (che in altre parole vi dice che giocherete in tutto un decimo al massimo del vostro reddito mensile) può funzionare finché si giochi al massimo un torneo al giorno e vi restituisce una stima del buy-in adatto al tipo di reddito che avete mensilmente. Un modo come un altro per divertirsi senza che la fonte del divertimento diventi un pericolo per le nostre tasche.

Articolo   0 Commenti