MTT online: strategia di gioco 17° parte
Cash game online: il teorema di BalugaPrecedente
Europa League, scommesse del 18 Agosto:Lazio e Roma subito okProssimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

MTT online: strategia di gioco 17° parte

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo
MTT online: strategia di gioco 17° parte

Dopo aver visto nel precedente articolo la personale tabella di Lee Nelson che riporta le starting hand con le quali è più probabile che vi chiami il big blind a seconda di quanto grande è il vostro stack e da che posizione avete rilanciato, oggi parliamo del re – steal. Se al tavolo hanno capito che vi piace spesso stealare, sia perché vi hanno visto mostrare mani deboli allo showdown oppure perché sospettano di ciò dall’alta frequenza con cui avete rilanciato ultimamente, andate in all-in soltanto con i rangeche seguono:

Mettere un leggero freno alla vostra aggressività, mostrando agli altri che comunque di tanto in tanto foldate, vi aiuterà a preservare la fold equity. E se invece capita a voi di subire l’azione di uno stealer che minaccia continuamente il vostro big blind? Magari l’avete visto rilanciare ogni volta che si trovava in late position oppure avete notato che in qualche showdown aveva carte tutt’altro che forti. Forse ha pure letto questa stessa serie di articoli. In tale situazione, comunque, dovete fare call più spesso così da scoraggiarlo a proseguire nella stessa azione. Se continuate a foldare mestamente, non farete altro che incentivarlo ulteriormente allo stealing. Vi raccomando di fare call in questo modo:

Naturalmente, tutti i giocatori hanno diversi livelli di aggressività, e vi toccherà stimarlo per stabilire se la giusta mano con cui chiamare è prevista nella tabella sopra oppure in quella pubblicata in precedenza relativa ai calling-range di default.

Il re-steal
Se rilanciate da una delle ultime posizioni, potrà capitare che un avversario aggressivo avverta debolezza e proceda con un re-raise (re-steal) dai bui che metta a rischio tutte le vostre chips. Lui sa bene che le vostre carte dovranno essere almeno decenti per mettere a repentaglio la sopravvivenza nel torneo. Quali starting-hand può avere, dunque, per tentare questo push in re-steal? Se nutre particolare fiducia nella propria lettura, praticamente può farlo ATC. Se infatti è convinto, ad esempio, che per callare voi abbiate bisogno di almeno una coppia di nove o meglio, AK e AQ, qualsiasi due carte si prestano egregiamente a questa operazione.

Fine diciassettesima parte

Articolo   0 Commenti