ciclismo, news, armstrong, infortunio, clavicola, giro d'italia, tour de france
CALCIO - QUALIFICAZIONI MONDIALI 2010 - Non solo Cassano, sono tanti gli 'esclusi' in giro per il globo...Precedente
TENNIS-MULTIPLA DEL GIORNOProssimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

PER ARMSTRONG IL GIRO E’ SEMPRE PIU’ LONTANO

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo
PER ARMSTRONG IL GIRO E’ SEMPRE PIU’ LONTANO

giro-logo.jpgLa convalescenza di Lance Armstrong potrebbe durare “dalle 8 alle 12 settimane“. E’ questa la previsione del chirurgo che ha operato il texano per ricomporre la frattura alla clavicola destra, rotta in un caduta nel corso della prima tappa della Vuelta Castiglia y Leon. Armstrong è stato operato ad Austin (Texas) dal dottor Doug Elenz, che gli ha fissato la clavicola con una placca e 12 viti. Il Giro d’Italia sembra sempre più lontano.

 

Servirà un’altra impresa, e questa volta sui pedali di una cyclette per la riabilitazione, per vedere Lance Armstrong al Giro d’Italia del centenario, che partirà il 9 maggio prossimo dal Lido di Venezia e si concluderà a Roma il 31 dello stesso mese. Il supercampione del team kazako Astana si è sottoposto a un intervento chirurgico nella ‘sua’ Austin, dov’è atterrato martedì proveniente da Madrid.

Armstrong dovrà adesso osservare 72 ore di riposo assoluto, quindi potrà riprendere la preparazione in palestra. Di certo c’è che, anche se dovesse prendere il via con la corsa rosa da Venezia, il texano non sarà in grandissime condizioni di forma. Peraltro, il Giro doveva essere la prima grande corsa a tappe dopo il suo rientro all’attività agonistica deciso verso la fine del 2008. “Ci sono corridori che hanno gareggiato due settimane dopo aver subito una frattura ed altri che, al contrario, hanno dovuto aspettare addirittura due mesi prima di tornare alle competizioni ciclistiche – sono state le parole di Armstrong, sette volte vincitore del Tour de France, al New York Times, nel corso di una teleconferenza -. Bisognerà capire, a questo punto, come procederà la fase del mio recupero: ci vorrà pazienza. A dire il vero, quattro-sei settimane mi sembrano parecchie, ma alla fine sarà il tempo ad emettere il verdetto“.

Lo stesso corridore dell’Astana, sul sito del team kazako, ha ammesso che la frattura subita sullo sterrato spagnolo “è più seria e meno netta di quanto sembrasse dopo i primi accertamenti”. “La clavicola - ha spiegato lo stesso corridore - è rotta in alcuni piccoli frammenti e nelle prossime ore mi sottoporrò ad altri esami. Solo fra tre o quattro giorni potrò dedicarmi ai rulli, che mi daranno la possibilità di curare il tono muscolare acquisito con la partecipazione alle gare di questo primo scorcio di stagione“. Gli organizzatori del Giro d’Italia rimangono col fiato sospeso e sperano di non perdere quello che, in un modo o nell’altro, era considerato il protagonista assoluto della corsa rosa. Armstrong di certo parteciperà al Tour de France, come sempre in programma a luglio e questo sembra a prima vista uno scherzo del destino: nella stagione in cui aveva deciso di ‘rompere il ghiaccio’ con il Giro, infatti, rischia di disputare solo il Tour. Come sempre, del resto.

Fonte: sportmediaset.it

Articolo   0 Commenti