Poker Online: Il Nevada approva il disegno di legge sulle licenze sostenuto da Pokerstars
Dati AAMS: ad Aprile flessione per il poker online. I siti oscurati diminuisconoPrecedente
Calcio estero, le scommesse del 21 MaggioProssimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

Poker Online: Il Nevada approva il disegno di legge sulle licenze sostenuto da Pokerstars

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo
Poker Online: Il Nevada approva il disegno di legge sulle licenze sostenuto da Pokerstars

 

 

LAS VEGAS – L’Assemblea dello Stato del Nevada ha approvato ieri un disegno di legge che permetterà di sviluppare un sistema di licenze per le imprese che gestiscono il poker online nello Stato, ma solo dopo e se, il Governo Federale prenderà provvedimenti per legalizzare il gioco d’azzardo online.

Il disegno di legge, una versione modificata della precedente legislazione, metterebbe il Nevada nella condizione di poter licenziare gli operatori di poker online, nel momento stesso in cui il Governo centrale approvasse la regolamentazione. Il testo indica alle autorità di regolamentazione le norme per le licenze nel caso in cui tale legislazione federale venisse approvata. Originariamente il progetto di legge era stato costruito per introdurre il poker online nello stato del Nevada. Tuttavia, quella parte del disegno di legge è stato rimosso pochi giorni prima degli eventi del Black Friday, che hanno chiuso le operazioni USA di PokerStars, Full Tilt Poker e Absolute Poker.

La Nevada Gaming Commission verrà messa a capo di un regime di licenze che riprenderanno lo schema previsto nel testo.Il disegno di legge stabilisce che le regole verranno elaborate a partire da Gennaio 2012, ed afferma che qualsiasi sito di gioco on-line, per ottenere una concessione, deve avere prima stretto una partnership con una società che detiene una licenza di gioco non soggetta a restrizioni; una regola che se da un lato restringe l’ambito degli operatori che possono inoltrare immediatamente una richiesta, dall’altro, però, garantisce una maggiore stabilità dei concessionari che gestiscono il poker online.

Il disegno di legge ora passerà al Senato dello Stato, dove si prevede un’approvazione senza troppi problemi. Va sottolineato che, nonostante le ottime premesse, questo testo permette esclusivamente al Nevada di trovarsi in posizione favorevole nel caso in cui venisse emanata una Legge Federale, ma in realtà non legalizza o regolamenta il poker online. Sostanzialmente la Nevada Gaming Commission si troverà a regolamentare le licenze di gioco con competenze simili all’AAMS o alle commissioni di controllo.

Il disegno di legge originario era stato sostenuto fortemente da PokerStars.com. La società aveva contribuito con 272 mila dollari alle campagne politiche in Nevada, nonostante la legge proibisse a soggetti esteri di corrispondere contributi alle campagne politiche sia a livello locale che federale; la vicenda suscitò scalpore e tutti i contributi vennero restituiti. Questo testo, in ogni caso, è stato strutturalmente modificato rispetto al precedente sul quale si era concentrata l’attenzione di Pokerstars, proprio a causa degli effetti delle indagini del DOJ sul poker online e sulle tre poker room coinvolte.

Notizia fonte Agicops

Articolo   0 Commenti