tennis, ROLAND GARROS, finale, pronostici, scommesse, atp, federer, nadal
FORMULA 1-IN CANADA PRIMA VITTORIA DI KUBICA, HAMILTON PENALIZZATO PER LA PROSSIMA GARAPrecedente
Video gol Austria Croazia 0-1, rigore di ModricProssimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

QUARTO TRIONFO AL ROLAND GARROS PER NADAL

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo
QUARTO TRIONFO AL ROLAND GARROS PER NADAL

nadal.jpgRafael Nadal trionfa al Roland Garros dominando Roger Federer 6-1 6-3 6-0 ed eguagliando così il record dello svedese Bjorn Borg che dal 1978 al 1981 si aggiudicò lo slam francese per quattro volte consecutive.

Nadal come Borg: il paragone è anacronistico ma da oggi anche le statistiche in qualche modo accomunano i due più forti tennisti sulla terra battuta che la storia del tennis ricordi. Lo spagnolo ha conquistato il quarto Roland Garros consecutivo, proprio come fece il campione svedese dal 1978 al 1981.

E’ stato impressionante il dominio di Nadal nel corso del torneo e se lo scorso anno il maiorchino lasciò per strada un solo set, in finale contro Federer, quest’anno ha saputo fare ancora meglio dimostrando in una stagione di aver addirittura migliorato il proprio gioco.

Roger Federer è sceso in campo consapevole che avrebbe dovuto inventarsi qualcosa di diverso dal solito per arginare l’egemonia del rivale e non fare la fine dei suoi sfortunati predecessori; in tutti i modi ha provato a giocare con più aggressività (ad esempio utilizzando l’arma del serve & volley) cercando di sorprendere lo spagnolo, ma dall’altra parte si è scontrato contro un muro di regolarità ed efficacia. A rete veniva puntualmente trafitto dal passante, e quando non prendeva l’iniziativa dello scambio finiva per subirlo.

La finale di oggi ha vissuto un solo momento di equilibrio, e cioè quando Federer sotto 0-2 nel secondo set, è riuscito a recuperare il break di svantaggio e al settimo game, sul 3-3, ha avuto la chance per strappare la battuta a Nadal. Anche contro Djokovic in semifinale, lo spagnolo si era trovato in vantaggio due set a zero e 3-0 nel terzo. Giocò il game successivo piuttosto male consentendo poi al serbo di approdare al tie break. Stavolta non si è concesso nemmeno una piccola pausa e Federer da quel momento non ha più fatto un game

Certo, iniziare tutti i set sotto di un break non deve avergli dato molta fiducia e un po’ di fretta e di imprecisione hanno fatto crescere più del previsto il numero dei suoi errori gratuiti. Eppure si ha quasi l’impressione che la tattica adottata dal 26enne di Basilea fosse quella giusta, o se vogliamo l’unica via percorribile per provare a metterlo in difficoltà. Il punteggio non gli ha dato ragione, tutt’altro, ma quale altro tennista sarebbe stato in grado di battere il Nadal di oggi? Non c’è riuscito Re Roger ma non hanno fatto una figura migliore un campione come Nole Djokovic o due specialisti del rosso come Verdasco e Almagro.

Solo Vilas nel lontano 1977 riuscì ad infliggere un punteggio più severo al suo avversario in finale (diede 6-0 6-3 6-0 all’americano Brian Gottfried). Nell’era Open Solo Borg nel 1978 e nel 1980 chiuse il torneo perdendo meno giochi (29 e 38). E se fino all’anno scorso ci si poteva chiedere se mai Roger Federer sarebbe stato in grado di vincere l’unico Major che gli manca per completare il grande slam, adesso probabilmente il dilemma appare di più facile risoluzione perché fino a quando il re del rosso continuerà a giocare così, lo svizzero dovrà accontentarsi di arrivare in finale. E vuoi vedere che anche a Wimbledon…

fonte: it.eurosport.yahoo.com

Articolo   0 Commenti