Strategia Poker Cash: Scelta del tavolo – parte 1
Vuelta 2011: vince Cobo. Ultima tappa a Sagan della LiquigasPrecedente
Champions League, scommesse del 13-14 Settembre: l'Inter cerca la prima vittoriaProssimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

Strategia Poker Cash: Scelta del tavolo – parte 1

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo
Strategia Poker Cash: Scelta del tavolo – parte 1

In questo articolo non vi parleremo delle già note strategie cash come la short stack strategy, o la deep stack strategy, o come puntare e/o quanto puntare prima del flop o dopo il flop, e neanche quando rilanciare etc. etc. Ma più semplicemente vi parleremo della selezione del tavolo o table selection.

Scegliere il tavolo sarà la prima cosa da fare, e bisogna sceglierlo in maniera corretta. Molti giocatori, anche bravi, sottovalutano questo primo aspetto importantissimo di un approccio ad una partita cash. Infatti, anche se siamo tra i migliori giocatori in circolazione, giocando contro altrettanto bravi avversari non riusciremmo comunque ad avere la meglio su di loro. Bene quindi scegliere un tavolo con i cosiddetti fish, in modo da trarre vantaggio da loro e avere un guadagno molto più sicuro.

Ricordate poi che sui tavoli cash non saranno presenti chips virtuali, ma le nostre chips che rappresenteranno i nostri soldi. Giocando cash dobbiamo quindi essere ancora più attenti a non sottovalutare niente, neanche appunto la scelta del tavolo.

Ma come si sceglie un tavolo? Come abbiamo detto bisogna giocare su di un tavolo con molti fish. Come si riconosce un tavolo con diversi fish? Un parametro utile da usare è l’ammontare del pot. Più l’ammontare del pot è alto, più giocatori loose si troveranno. In poche parole:

Ammontare Pot alto = Presenza Giocatori loose

Giocatori Loose = Presenza di Fish al tavolo

Quindi data la presenza di fish, questo sarebbe un tavolo dove potremmo trarre vantaggio. Ma attenzione, ci sono sempre delle controindicazioni. L’ammontare del Pot alto potrebbe essere stato creato da mani che hanno giocato da sole, cioè azione con carte molto alte del tipo AA vs KK etc.! Attenzione anche ad un’altra cosa. Essendo un tavolo con alta presenza di fish, è molto probabile che gli “Squali” (i giocatori forti da evitare) si precipitino anche loro nella partita per farsi un sol boccone dei giocatori più scarsi (i fish)! Infine, non appena scovate un fish al tavolo aggiungetelo in una vostra lista di giocatori. Così potete seguirlo nei suoi vari spostamenti.

Un altro aspetto molto importante invece è la vostra posizione al tavolo. Infatti esiste un regola che recita così: ”In Hold’em il denaro gira sempre da destra verso sinistra!”. In pratica significa che è meglio avere alla proprio destra i giocatori loose (i cosiddetti scarsi o fish) e alla propria sinistra i giocatori tight. Questo creerà situazioni più vantaggiosi per noi, esempio: i giocatori loose alla nostra destra entreranno e rilanceranno molte mani, così noi abbiamo la possibilità di contro rilanciarli o mettere in atto delle trappole , come uno slowplay. Con i giocatori tight invece possiamo essere più aggressivi, rubandogli molto spesso i bui, e passando facilmente su dei loro eventuali rilanci o contro rilanci.

Nel prossimo articolo sulla selezione del tavolo andremo ad analizzare nel dettaglio alcuni aspetti da tenere a mente in base agli avversari che troveremo in gioco.

Prima parte

Articolo   0 Commenti