EURO 2008 – KLASNIC, GOL E LACRIME DEL BOMBER RINATO
EURO 2008 - LE COMBINAZIONI 'VINCENTI' PER GLI AZZURRIPrecedente
EURO 2008 - LE SINGOLE DEL GIORNOProssimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

EURO 2008 – KLASNIC, GOL E LACRIME DEL BOMBER RINATO

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo
EURO 2008 – KLASNIC, GOL E LACRIME DEL BOMBER RINATO

klasnic.jpgIeri sera dopo il suo gol ha pianto come un bambino e le sue erano davvero lacrime di gioia. Ivan Klasnic è un miracolato: un attaccante discreto che ha avuto una buona carriera in Germania, prima nel St.Pauli e poi nel Werder Brema. Per lui tedesco di genitori croati vestire la maglia della Croazia era il massimo: ma quando la squadra di Bilic comincia il suo faticoso cammino verso Euro2008, la carriera di Klasnic si ferma. Un giorno a causa di un dolore acuto all’appendice viene ricoverato e i medici danno un’occhiata distratta ai suoi valori del sangue: tutti sballati. Rifanno le analisi, chiamano i dottori del Werder, si fanno passare i dati ematici del suo controllo precampionato che stranamente, nonostante siano passate poche settimane, sono completamente diversi: e poi nella sua cartella clinica mancano alcuni dettagli non si riescono proprio a trovare. Ma si sa… c’è sempre un po’ di confusione nei carteggi medici di una società con tanti tesserati. L’unica annotazione che si vede tra i dettagli medici di Klasnic è la prescrizione del Voltaren, un antinfiammatorio (o painkiller se preferite) che alleviava il giocatore da alcuni sporadici ma fastidiosissimi dolori alla schiena. I medici dell’ospedale dispongono un ricovero cautelativo, prescrivono altre analisi ed effettuano una verifica sull’attività renale del giocatore che risulta anomala. La diagnosi è terribile: Klasnic ha una malattia genetica, una vera e propria disfunzione degenerativa, che prevede un’unica terapia. Il trapianto. Il tutto aggravato dall’uso del Voltaren che risulta particolarmente dannoso per le persone affette da problemi renali. Klasnic lascia il calcio, e pensando di non essere più in grado di tornare, investe i suoi guadagni in una piccola attività che affida alla famiglia: “Se sono fortunato e sopravvivo sarà la mia pensione” dichiara agli amici. Ed entra in clinica: un primo trapianto va male. Il rene non attecchisce e viene rigettato dal suo organismo. Viene trovato un secondo donatore: alcuni giornali tedeschi dicono che è quello di un ragazzo di 19 anni che giocava a pallone e che ha avuto un incidente stradale mortale. Ci piace pensare che sia la verità, anche perché il suo rene funziona meglio. Klasnic esce dall’ospedale dopo 11 giorni, torna ad allenarsi dopo tre mesi e in campo, stavolta per giocare, dopo quasi un anno. Ieri il suo primo gol in una fase finale dell’Europeo. Le statistiche magari ci diranno anche che è il primo giocatore a sostenere un trapianto di reni che torna a giocare da professionista.

Fonte – it.eurosport.yahoo.com

Articolo   0 Commenti