Video gol Portogallo Turchia 2-0, Pepe e Mereiles
Video gol Svizzera Repubblica Ceca 0-1, Václav SvěrkošPrecedente
MOTO GP-LOTTA TRA PEDROSA E STONER!Prossimo
Breaking News
  • Calcio Extra: i pronostici del 1° GiugnoSCOMMESSA AGEVOLE: CSD Rangers - Universidad de Conception Under 2,5 (1.69) CILE Palestino - Colo Colo gol (1.50) CILE Sligo Rovers - Shamrock  Rovers No Gol (1.72) IRL FH Hafnarfjordur - Vikingur 1 (1.26) [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 1° GiugnoErnests Gulbis - Roger Federer 2 (1.40) Jo Wilfried Tsonga - Novak Djokovic 2 (1.10) Milos Raonic - Marcel Granollers 1 (1.20) Garbine Muguruza - Pauline Permentier 1 (1.20) Ajla Tomljanovic - Carla Suarez [...]
  • Tennis, Open di Francia: i pronostici del 30 MaggioDaniela Hantuchova - Angelique Kerber 2 (1.25) Spears/Peya - Melzer/Melzer 1 (1.55) Coin/Mahut - Hradecka/Fyrstenberg 2 (1.40) Shvedova/Soares - Dellacqua/Murray 1 (1.60) Lim/Chardy - Johansson/Mannarino 1 (1.50) Chan/Mirniy - Mledenovic/Nestor 2 (1.40) Medina Guarrigues/Marrero - Cornet/Eysseric [...]

Azzeccare i pronostici è la nostra specialità

Video gol Portogallo Turchia 2-0, Pepe e Mereiles

Articolo   0 Commenti
Line Spacing+- AGrandezza testo+- Stampa articolo

Portogallo TurchiaCristiano Ronaldo (che colpisce un palo) e compagni divertono e a tratti straripano contro la squadra allenata da Terim. Segnano Pepe nel primo tempo e Meireles nel recupero della ripresa. Tre legni per gli uomini di Scolari, due di Nuno Gomes.



GINEVRA (Svizzera), 7 giugno 2008 – Il Portogallo regala spettacolo all’esordio nell’Europeo. Ma per piegare la Turchia di Terim deve affidarsi ad un golletto di un difensore, Pepe, che segna l’1-0 che in pratica decide la gara. Poi a tempo scaduto, al 92′, arriva il raddoppio del nuovo entrato Meireles. La squadra di Scolari, vicecampione d’Europa in carica – ma la beffa in finale in casa con la Grecia ancora brucia – dimostra subito di poter ambire al titolo. Ha tanti giocatori di qualità, su tutti Cristiano Ronaldo, già campione d’Europa (come Nani) con il club: il “suo” Manchester United. Ma stasera hanno fatto un figurone pure Deco, Moutinho e Simao. Gioco da leccarsi i baffi, ma porta che sembrava stregata: colpa dei tre legni colpiti da Ronaldo e da Nuno Gomes (due volte). Insomma i portoghesi (che si permettono di far partire in panca Nani e Quaresma) hanno già dimostrato di avere la carte in regola per arrivare in finale – dalla loro parte di tabellone l’unico avversario del loro livello è la Germania – ma sottoporta devono acquisire – ed è una carenza ricorrente negli anni – una maggiore cattiveria agonistica. La Turchia ha tenuto botta, ma onestamente ha rischiato più volte la mareggiata, salvata da un pizzico di buona sorte. I turchi sono compatti e ostici, e in avanti hanno un signor giocatore come Nihat, ma le corazzate in Svizzera-Austria sono ben altre.

PORTOGALLO SPRECONE – Il primo tempo è tutto del Portogallo. Che in mezzo sfrutta la quallità di Moutinho e Deco (ispirato), e sulle fasce spinge forte alla ricerca della superiorià numerica con Cristiano Ronaldo e Simao. Il problema diventa, come tradizione lusitana, concretizzare il (tanto) gioco creato. Perchè davanti, con la fascia di capitano al braccio, c’è la faccia da eterno ragazzo di Nuno Gomes, ormai quasi 32enne, che non era un fenomeno neanche da giovane. E che si sbatte, ma non trova il guizzo in area di rigore. Allora ci provano i difensori. Al 17′ segna di testa Pepe, del Real Madrid, su azione d’angolo, rete annullata per fuorigioco. C’era un suo compagno. Non lui. Tutto da rifare. E allora i piedi buoni di Scolari provano a sbloccare il punteggio su calcio piazzato. Una punizione tagliata di Simao finisce appena alta. Poi arriva il palo interno di Cristiano Ronaldo su punizione calciata dalla sinistra. Decisiva la deviazione di Volkan. Il fenomeno del Manchester United accende e spegne l’interruttore della fantasia: spettacolare un suo spunto, quando scarta tre avversari, ma poi conclude maluccio. La Turchia di Terim, molto fisica, tiene dietro con il fiatone, e in avanti cerca gloria con Nihat, partner d’attacco di Giuseppe Rossi nel Villarreal, poco assistito. All’intervallo è 0-0, risultato che va parecchio stretto ad un buon Portogallo.

GOL E PALI - In apertura di ripresa arriva subito il palo di Nuno Gomes, dopo un fallo pesante di Gokhan su Simao su cui l’arbitro aveva giustamente concesso il vantaggio. Poi il Portogallo trova uno strameritato vantaggio. Va a segno Pepe, stavolta di piede, dopo un triangolo spettacolare con Nuno Gomes: 1-0. Il Portogallo insiste, vuole chiudere subito la gara. Ma colpisce il terzo legno, il secondo del suo centravanti: traversa di testa di Nuno Gomes su cross dalla sinistra. I portoghesi a tratti incantano con scambi di qualità palla a terra, e le accelerazioni dei loro fenomeni, ma manca sempre quel pizzico di cattiveria sottoporta che servirebbe come il pane. E allora la Turchia, tosta, scorbutica, non crea più di tanto, ma tiene sempre in apprensione, fino al 90′ la ben più forte squadra di Scolari. Ma non basta. E anzi a tempo scaduto arriva il 2-0. Il Portogallo regala spettacolo e si porta a casa tre punti. Per capitalizzare le tante occasioni gol ci sarà tempo: l’Europeo dei lusitani è appena cominciato e minaccia di essere molto lungo.

 

Fonte: Gazzetta.it

 

Il Video
Immagine anteprima YouTube

Articolo   0 Commenti